Roma Calcio » AS Roma News » Pescara-Roma, trecento agenti per garantire la sicurezza

Pescara-Roma, trecento agenti per garantire la sicurezza

C’è una forte rivalità tra le due tifoserie

Trecento agenti per la partita di oggi

PESCARA ROMA TRECENTO AGENTI PER SICUREZZA / ASROMALIVE.IT – L’attesa per il ritorno in riva all’Adriatico di Zeman, ma anche una forte rivalità fra le due tifoserie. Pescara-Roma è una gara molto sentita in Abruzzo. A quanto riporta il Corriere dello Sport, non è un caso che il match fra biancazzurri e giallorossi sia considerato ad alto rischio incidenti, così come Pescara-Lazio e Pescara-Napoli. All’inizio di stagione la Questura aveva infatti deciso, non a caso per queste tre gare di riservare l’intero settore di curva Sud ai sostenitori ospiti. E così dunque sarà oggi, quando a Pescara arriveranno un migliaio di sostenitori capitolini. Le misure predisposte sul fronte dell’ordine pubblico sono severissime, così come fu un mese fa in occasione della gara con i biancocelesti di Petkovic. In campo ci saranno quasi trecento uomini delle forze dell’ordine fra polizia, carabinieri, finanza, forestale e polizia municipale.

Pescara-Roma torna in campionato a distanza di vent’anni, ma il timore di eventuali tafferugli è legato anche ad un precedente di due anni fa, precisamente nell’agosto del 2010 quando due tifosi pescaresi furono accoltellati nel corso di alcuni tafferugli avvenuti tra gruppi di opposte tifoserie dopo l’incontro amichevole Pescara-Roma, vinto dai giallorossi per 1-0 (gol di Totti). Problemi c’erano stati anche negli anni precedenti, e in particolare dopo due amichevoli giocate sempre all’Adriatico fra Juventus e Roma. Episodi che rappresentano dei brutti precedenti e che hanno, per la gara odierna, invitato gli organi di pubblica sicurezza a tenere l’allerta alta.