Roma Calcio » AS Roma News » Roma, “piccoli” giallorossi crescono

Roma, “piccoli” giallorossi crescono

Diamo un’occhiata ai nostri giovani in prestito altrove

Andrea Bertolacci sta facendo molto bene anche al Genoa

GIOVANI ROMA / ASROMALIVE.IT – Interessante articolo sul Corriere dello Sport odierno riguardo i ragazzi giallorossi in prestito in giro per l’Italia. Sono tanti i giocatori del settore giovanile giallorosso che sono legati con un cordone ombelicale alla casa base, in giro per il paese, tra prestiti e comproprietà, nella speranza di esplodere e ritornare lì dove sono cresciuti. Insomma, ripercorrere le orme di Alessandro Florenzi che dopo un anno magnifico al Crotone (35 presenze e 11 gol) è rientrato a Trigoria, per di più conquistando immediatamente una maglia da titolare. E un contratto più pesante.

L’uomo del momento è senza dubbio Andrea Bertolacci, classe ‘91 come Florenzi: i due, oltre ad allenarsi insieme, andavano anche a scuola nello stesso istituto, erano vicini di casa abitando uno a Spinaceto e l’altro a Vitinia. Bertolacci si sta ritagliando un posto nel Genoa di Del Neri, tanto da essere risultato decisivo nel match contro l’Atalanta. E’ in comproprietà e può tornare utile nel mercato estivo. A Genova ha meno visibilità Piscitella (comproprietà), pedina di scambio nell’affare Destro, così come Verre, 5 presenze nel Siena, che sta in Toscana in prestito ma la metà del suo cartellino appartiene al club di Preziosi. Tutto da scoprire l’apporto che potrà dare Alessandro Crescenzi nel Pescara di Bergodi: l’esterno difensivo ha superato da poco un infortunio alla caviglia ma non ha mai visto il campo. In Abruzzo c’è anche Caprari, il baby classe ’93, chiuso dalla concorrenza, che piaceva tanto a Luis Enrique. Al Chievo era partito bene Stoian (anche un gol per lui) che ora con l’arrivo di Corini in panchina il campo lo vede poco o nulla.

In serie B occhi puntati sul Bari: Sabelli sta andando bene in Puglia e non si può escludere un rientro nell’immediato. Anche se il Grosseto naviga in acque agitate, Barba è un elemento imprescindibile nello scacchiere dei toscani. Fari puntati su Frascatore (Sassuolo) e Pettinari (Crotone) e Viviani (Padova): tre tenori tenuti però più in panchina che in campo.

Tra i più giovani, scesi in Lega Pro, spicca il nome di Politano, in luce a Perugia. Qui c’è anche Ciciretti, alla Carrarese. Quest’ultimo, protagonista assoluto la scorsa stagione in Primavera, ha molti estimatori.