Roma Calcio » AS Roma News » Interviste Esclusive » As Roma, la conferenza stampa di Zeman: “La Fiorentina gioca un bel calcio. Su De Rossi c’è disinformazione”

As Roma, la conferenza stampa di Zeman: “La Fiorentina gioca un bel calcio. Su De Rossi c’è disinformazione”

Il boemo ha parlato stamane del match di domani sera all’Olimpico

Zdenek Zeman

ROMA CONFERENZA ZEMAN / ASROMALIVE.IT – Ecco la conferenza stampa di Zdenek Zeman, che ha parlato poco fa davanti ai media ed ai giornalisti in sala stampa a Trigoria. La questione principale ha riguardato la sfida di domani in casa contro la Fiorentina, valida per la 16.a giornata di serie A.

La conferenza stampa di Zeman:

Una partita difficile contro la Fiorentina.

Speriamo nasca una bella partita, abbiamo fatto bene entrambe ultimamente.

Cosa le piace del calcio di Montella?

Giocano bene, si propongono, anche a Catania giocavano in questo modo.

Montella ha scherzato su De Rossi: se non sta bene a Roma venisse a Firenze.

C’è una disinformazione su questo fatto. Si aggiungono e si corregono le parole delle mie interviste. Per me è stato un pezzo allucinante.

Dopo tre giornate di squalifica tornerà a disposizione?

Si, è a disposizione ma la formazione la darò domani.

Domani partita della svolta?

La partita che viene dopo è sempre decisiva per voi, per me è un campionato e si deve affrontare una gara alla volta.

Come hanno lavorato i centrocampisti in settimana? Lamela è recuperato?

La squadra ha lavorato bene senza problemi. Si sono aggiunti anche Lamela e Taddei, sono a disposizione anche loro.

Cosa teme di più dei viola? I calci da fermo?

Fanno tanti gol su palla inattiva, li sanno eseguire bene. Sono molto pericolosi.

Capitolo De Rossi. Cosa intendeva dire con la sua non integrazione?

Discorso solo tattico: è abituato a giocare in un centrocampo diverso.

Cosa farà per sostituire Marquinhos a gennaio?

Lui farà i Mondiali, sono contento per lui. Abbiamo ancora due centrali che hanno la mia fiducia.

Può essere una partita spartiacque domani in caso di vittoria?

Continuo a dire che tutte le partite sono importanti, se vinciamo con una grande è soddisfacente, ma sono sempre tre punti. Le vittorie comunque portano entusiasmo, sulle sconfitte si lavora invece in modo opposto.

Lei non crede nelle 10-11 squadre su De Rossi. E’ sopravvalutato?

Non so quale sia la sua valutazione di mercato. E’ un calciatore importante, trovo difficile che ci siano 10 squadre che lo possano acquistare per problemi economici o altro.

In porta ha scelto tra Stekelenburg e Goicoechea?

La formazione la dico domani.

Cosa ne pensa della condanna a Giraudo per frode sportiva?

Niente, non mi fa effetto.

La Fiorentina giocherà con il 3-5-2, Cuadrado e Pasqual sulle fasce.Darà delle indicazioni particolari?

Sono due buoni calciatori, noi siamo abituati a giocare contro due esterni, speriamo di contenere e ripartire bene.

Questa squadra ha ampi margini di miglioramento o no?

Sono convinto di si, dipende dal lavoro e dalla voglia di migliorarsi.