Roma Calcio » AS Roma News » Fair play finanziario, Malaga punito: niente coppe nel 2013

Fair play finanziario, Malaga punito: niente coppe nel 2013

La squadra spagnola non ha pagato in tempo gli stipendi

UEFA

UEFA

EUROPA MALAGA NO COPPE / ASROMALIVE.IT – Michel Platini lo aveva detto: “Col fair play finanziario facciamo sul serio”. E infatti dall’Uefa arrivano le prime sanzioni. Il club spagnolo del Malaga infatti è stato escluso dalle competizioni europee nella prossima stagione per non aver pagato gli stipendi arretrati ai giocatori e saldato in tempo le pendenze fiscali. Stessa sorte per Hajduk Spalato e Osijek (Croazia), Rapid e Dinamo Bucarest (Romania), Partizan Belgrado (Serbia).

Sono questi i risultati del Club Financial Body Control, l’organismo che deve controllare i bilanci delle società europee in osservazione del fair play finanziario. E per il Malaga non è finita qui. Oltre a 300.000 euro di multa, l’Uefa vuole che entro il 31 marzo 2013 gli spagnoli paghino tutti gli stipendi e i debiti, pena l’esclusione dalle coppe europee anche per le stagioni a venire. Simili le sanzioni per le altre squadre, i serbi del Vojvodina e gli ucraini dell’Arsenal Kyev invece hanno ricevuto solo multe. Archiviato il caso del Lech Poznan (Polonia), tenuto sotto osservazione ma poi risultato con i conti a posto.

Il Malaga giudica sproporzionate e ingiustificate le misure adottate dalla Uefa. La società andalusa annuncia battaglia e “lavorerà con impegno e senza sosta per ottenere giustizia, facendo appello con fermezza a tutti gli organismi necessari”. Il club, inoltre, chiarisce che sta “compiendo i passi previsti dal processo di ristrutturazione interna avviato la scorsa estate per allinearsi al Fair Play finanziario”.