Roma Calcio » AS Roma News » Non Solo Roma - Notizie delle altre squadre » Calcio, la confessione shock del coreano Ahn: “A Perugia ero un emarginato, Materazzi mi insultava”

Calcio, la confessione shock del coreano Ahn: “A Perugia ero un emarginato, Materazzi mi insultava”

L’ex attaccante perugino si confessa ad una tv del suo paese

Il coreano Ahn contro l'Italia

Il coreano Ahn contro l’Italia

CALCIO COREANO AHN PERUGIA / ASROMALIVE.IT – Ricorderete tutti il calciatore sudcoreano Ahn, attaccante che eliminò la Nazionale italiana dai Mondiali del 2002 con il golden gol agli ottavi di finale, durante una gara da incubo di fronte al pubblico asiatico. Ebbene lo stesso calciatore si è confessato in un’intervista rilasciata ad un’emittente televisiva coreana. I suoi ricordi del periodo in cui ha militato nel Perugia sono quanto meno scioccanti, per alcuni episodi che risalgono al 2001-2002: “A Perugia mi trattavano come un emarginato, non so il perché. Nessuno mi parlava, quando ero solo davanti alla porta non mi passavano mai il pallone. Un giorno addirittura Materazzi, che era il capitano, entrò nello spogliatoio urlando che io puzzavo di aglio, mi insultò di fronte a tutti gli altri compagni. Fu davvero paradossale, il presidente Gaucci nell’estate 2002 stracciò il mio contratto per via del mio gol ai Mondiali“.