Roma Calcio » A- Senza categoria » Cinema e Teatro, è morta Mariangela Melato

Cinema e Teatro, è morta Mariangela Melato

L’attrice milanese aveva 71 anni. Si è spenta questa mattina in una clinica di Roma

L'attrice Mariangela Melato

L’attrice Mariangela Melato

CINEMA TEATRO MARIANGELA MELATO / ASROMALIVE.IT – La notizia si è diffusa questa mattina intorno alle 10.00 su Twitter, attraverso un rimbalzo di quelli che La Stampa ha definito “dolorosi cinguettii” . Mariangela Melato si è spenta in una clinica romana. Nata a Milano il 19 settembre del 1941, l’attrice descriveva così la propria famiglia: “Mio padre era di origini tedesche, duro e sensibile insieme. Io gli assomigliavo. Mia madre, milanese allegra, estroversa, mi rimproverava. I tedeschi erano andati via ma la razza è restata“.

Da giovanissima, si pagava gli studi alla  Esperia Sperani attraverso un lavoro come vetrinista alla Rinascente e con la pittura di manifesti dipinti di propria mano. Quando ancora non aveva compiuto 20 anni, era entrata nella compagnia del regista teatrale Fantasio Piccoli (1917 – 1981) per poi passare a Dario Fo, Luchino Visconti e Luca Ronconi. E proprio con quest’ultimo, si affermò nell’Orlando Furioso (1968). La Melato possedeva la capacità di alternare ruoli tragici e comici, tant’è che si è spesso misurata con opere come Medea (1986) e Fedra (1987) di Euripide e nelle commedie Vestire gli ignudi di Pirandello (1990) e La bisbetica domata di Shakespeare (1992).

Anche nel cinema, l’attrice ha avuto ruoli drammatici come in La classe operaia va in paradiso (1971),  Todo modo (1976), Caro Michele (1976), Oggetti smarriti (1979), Segreti segreti (1985); ma anche più leggeri: Mimì metallurgico ferito nell’onore (1972), Film d’amore e d’anarchia (1973), Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto (1974) di Lina Wertmüller; Casotto (1977) e Mortacci (1988) di Sergio Citti; Aiutami a sognare (1980) di Pupi Avati.