Roma Calcio » AS Roma News » Interviste Esclusive » Cori razzisti, Cancellieri: “Se sono pochi tifosi a farli, non va sospesa la partita”

Cori razzisti, Cancellieri: “Se sono pochi tifosi a farli, non va sospesa la partita”

Il Ministro dice la sua in merito agli indecenti episodi di razzismo degli ultimi tempi negli stadi

Il ministro dell'Interno Anna Maria Cancellieri

Il ministro dell’Interno Anna Maria Cancellieri

CANCELLIERI CORI RAZZISTI / ASROMALIVE.IT – La questione dei vergognosi cori razzisti, che sembrano tornati pericolosamente di moda, ha spronato il mondo politico a emettere delle direttive di comportamento.

E’ giusto sospendere la partita? Risponde alla domanda  il ministro dell’ Interno Annamaria Cancellieri affermando: “Se sono pochi tifosi a fare cori razzisti non si deve sospendere la partita, ma colpire chi fa quei cori, allontanarli, come si fa con i violenti e usare misure come il Daspo“, perchè “La sospensione della partita deve essere decisa con molta fermezza, quando ci sono le condizioni, anche per evitare che la circostanza venga usata per vincere a tavolino“.

Al contrario, se “C’è invece una parte importante della tifoseria che partecipa ai cori la partita va sospesa da parte del responsabile dell’ordine pubblico“.