Roma Calcio » AS Roma News » Roma, Cervone: “Goicoechea mi sembra ottimo, Stek non può restare a fare il secondo”

Roma, Cervone: “Goicoechea mi sembra ottimo, Stek non può restare a fare il secondo”

L’ex portiere giallorosso dice la sua anche sulla partita di Napoli

Giovanni Cervone

Giovanni Cervone

CERVONE / ASROMALIVE.IT – L’ex portiere della Roma, Giovanni Cervone, è intervenuto a Radio Audax. Queste le sue dichiarazioni:

“Il confronto tra la Roma di Zeman e quella di Luis Enrique al termine del girone di andata? Molto meglio quest’anno, la Roma è più squadra, ha degli schemi precisi e purtroppo a volte perde per errori dei singoli, non di reparto. La sconfitta di Napoli, ad esempio, è frutto di episodi: sul primo gol sbagliano gli esterni a non fare la diagonale, la responsabilità non è tanto dei centrali. Domenica la squadra è apparsa poco reattiva, credo purtroppo che il viaggio in Usa abbia influito, ma è stata comunque una Roma che ha perso in maniera diversa rispetto alla sconfitta di Torino con la Juve: in quel caso il punteggio fu lo stesso ma la prestazione non c’era proprio stata. Goicoechea o Stekelenburg? Zeman ormai ha scelto l’uruguaiano e anche a me sembra un portiere con delle ottime potenzialità. Se Stekelenburg non serve più è bene che venga ceduto, perché uno come lui non può restare a fare il secondo, si vede che è scontento e rischia di togliere tranquillità anche a chi gioca al suo posto. Un portiere deve sentirsi sereno e non avere paura di essere fatto fuori al primo errore. Qualche volta prima di scendere in campo pensavo: “Che Dio me la mandi buona…”, perché ero convinto che qualche collega me la gufasse…”