Roma Calcio » AS Roma News » Roma-Inter, Le pagelle dei quotidiani

Roma-Inter, Le pagelle dei quotidiani

Giudizio della partita di ieri da parte dei giornalisti sportivi

FBL-ITA-CUP-AS ROMA-INTER

ROMA INTER PAGELLE GIUDIZI / ASROMALIVE.IT – Votazioni e giudizio dato agli undici giallorossi in campo ieri: se Destro e Piris fanno un buon lavoro, delude Balzaretti e, in parte, anche Lamela.

Il Messaggero (pagelle a cura di Ugo Trani)

Stekelenburg 5,5: Luci e ombre nella notte del rientro da titolare, Buono l’intervento sulla botta ravvicinata di Guarin: ginocchio e manona. Lenta l’uscita su Palacio che lo anticipa e segna.

Piris 7: Si presenta al rivale Torosidis che lo segue dalla tribuna: due cross decisivi da destra, il primo pennellato sulla testa di Florenzi e il secondo su quella di Destro. Dietro, a parte un rinvio sbagliato, va meglio del solito.

Burdisso 5,5: Un movimento sbagliato all’inizio che poteva costare caro e qualche rischio di troppo. Non convince sul gol di Palacio. Ammonito e diffidato, salterà il ritorno.

Marquinhos 6,5: Chiude subito su Palacio. Nella ripresa si sacrifica, scivolando in area per andare a chiudere il tiro di Guarin. Evita il 2 a 2, ma si arrende per un trauma distorsivo alla caviglia.

Balzaretti 4: Male in fase difensiva. Distratto e fiacco, regala, al momento di ripartire, diversi palloni agli avversari. Forse si porta in campo la stanchezza, ha bisogno di riposo.

Bradley 6: Sostanza e anche qualche assaggio di qualità. Come la verticalizzazione per mandare in porta Lamela che non approfitta della giocata.

Tachtsidis 5,5: Incassa i fischi prima del via, quando lo speaker legge il suo nome nella formazione giallorossa. Appare poco, preoccupandosi della posizione più che della costruzione. Vince un paio di contrasti che pesano.

Florenzi 6,5:Stacco da centravanti, per il vantaggio, di testa, come in campionato all’andata. Fino a quando le gambe girano, aiuta le punte e Balzaretti. Esce anche stavolta con kla lingua di fuori.

Lamela 4,5:Fuori dal gioco, si pappa la palla del due a zero: destro alto. Errori nel dribbling e nell’atteggiamento.

Destro 6,5:Ranocchia, appostato sulla linea, gli nega il raddoppio che però trova più tardi, sempre anticipando il difensore, con una grande di testa. Ci mette il fisico e la voglia, ma nessuno lo aiuta.

Totti 5,5: Ritarda il tiro, supera Handanovic e appogia per Destro che spreca. La sua presenza si sente nella prima parte, per far salire la squadra. Stanco, scompare nella ripresa.

Castan 5,5:Soffre, almeno quanto Burdisso, i movimenti di Palacio, Guarin e Alvarez.

Perrotta 6:Salva su Alvarez nel finale e si guadagna l’applauso dei compagni.

Marquinho N.G.: Appena quattro minuti al posto di Totti prima del recupero.

 Zeman 6,5: Completamente in emergenza, non può scegliere gli interpreti. Ma chi gioca, lo segue. E questo è già tanto.

 Il Tempo (pagelle a cura di Alessandro Austini)

 Stekelenburg 6: Al primo tiro dell’Inter ci pensa il palo, si occupa lui di neutralizzare il successivo di Guarin ma non è reattivo su Palacio.

Piris 7: La «pressione» di Torosidis gli fa bene: pennella i cross perfetti per i primi due gol. Sbaglia solo un pallone ma la Roma si salva.

Burdisso 6: Entra sempre con cattiveria. Cerca, in ritardo, di mettere in fuorigioco Palacio nell’azione del 2-1, poi evita il pareggio.

Marquinhos 7: I suoi interventi salvano più volte la difesa scoperta della Roma. Decisivo in almeno due occasioni, in una delle quali si fa male ed è costretto a uscire.

Balzaretti 4.5: Nonostante l’impegno, la coperta è ancora troppo corta. Non riesce a essere decisivo in fase di spinta e dietro sbaglia.

Bradley 6: Ruba palloni impagabile, dà sostanza al centrocampo e regge nonostante le batterie non lo assistano.

Tachtsidis 5.5: I fischi non arrivano e riesce a giocare un po’ più tranquillo rispetto a domenica. Ma gli errori non mancano anche stavolta.

Florenzi 6.5: Dà un altro dispiacere al suo «maestro» Stramaccioni saltando in cielo per il gol del vantaggio. Poi tanta corsa e inserimenti fino a quando ne ha.

Lamela 4.5: Il pallone a porta vuota del possibile 2-0 ed è solo il primo errore: cerca sempre la giocata e mai la sostanza. Così serve a poco.

Totti 6: Lotta, prende una marea di calci, non ha ancora una condizione brillante ma riesce a dare qualità.

Castan 5.5: Al posto di Marquinhos, con lui la difesa peggiora.

Perrotta 6: Un po’ di fiato in una squadra spompata.

Marquinho 6: Dà la scossa da attaccante.

 Zeman 6: Se la gioca non pensando alla gara di ritorno e chiede alla sua Roma di attaccare sempre.

Gazzetta dello Sport (pagelle a cura di Fabio Licari)

Stekelenburg 6: Palacio lo brucia, non poteva leggere nel pensiero di Cambiasso che lancia rapidissimo.

Piris 7: serata da raccontare ai nipoti: 2 assist ed un goal incredibile sfiorato.

Burdisso 5,5: Qualche sofferenza soprattutto sullo scatto assassino di Palacio.

Marquinhos 6,5: Che bel difensore. L’entrata su Guarin vale un gol. Si fa male e deve uscire.

Balzaretti 5,5: Le gambe ci sono la precisione meno.

Bradley 6,5: Vero regista della Roma. Gestisce il gioco con gran senso della posizione.

Tachtsidis 5: Intimidito dai fischi e forse dalla personalità di Bradley. Più passa il tempo e più sbaglia.

Florenzi 7: Piccolo Marchisio, meno elegante ma più ritmo nella corsa.

Lamela 5,5: A corrente alternata. Fallisce un’occasione nel finale.

Destro 7: Gara da gran centravanti. Prepotente di testa sul goal, collabora alla manovra e si sacrifica.

Totti 6,5: Voglia e gambe da ragazzino ma non è lucido in fase di conclusione.

Castan 6: Entra e non demerita su Palacio.

Perrotta 6: Con esperienza respinge la gran botta di Alvarez.

Marquinho sv: Entra nel finale.

Zeman 6,5: I suoi non reggono il gran ritmo per 90 minuti. Urge il rientro di De Rossi.

Corriere dello Sport (pagelle a cura di Roberto Maida)

Stekelenburg 6: Fantastico su Guarin, un pò timido sul gol di Palacio.

Piris 7: Con il nuovo rivale Torosidis in panchina sfodera due cross che diventano assist vincenti.

Burdisso 5,5: Si distrae e perde Palacio: 2-1. Salterà il ritorno per squalifica.

Marquinhos 7: Indistruttibile nei duelli fisici, insuperabile in velocità. Si arrende solo a un infortunio.

Castan 6: Mezz’ora dignitosa.

Balzaretti 5,5: E’ in confusione. Manda Guarin in porta e va maluccio anche in fase di costruzione.

Bradley 6,5: Encomiabile per senso della posizione e sacrificio per i compagni.

Tachtsidis 6: I fischi preventivi non lo risparmiano neppure stavolta, ma lui mette qualità anche se cala nella ripresa.

Florenzi 7: Il più piccolo salta più in alto ed orienta la partita dalla parte giusta. Buone idee alternati a passaggi imprecisi.

Lamela 6: Così e così. Si infila negli spazi come ha chiesto Zeman ma sbaglia tante cose.

Destro 7: Azzanna con autorità la Coppa Italia e i vecchi amici che non gli hanno creduto quando era adolescente: il suo gol, numero tre in coppa e numero sette in stagione, è da sussidiario del centravanti.

Totti 6,5:  Più regista che trequartista, commette qualche errore insolito ma avvia quasi tutto il meglio della Roma.

Zeman 6,5:  A dispetto delle assenze, è un’altra Roma rispetto a tre giorni fa: brillante, produttiva, sprecona, sbilanciata. Manca solo la cattiveria per blindare la qualificazione.