Roma Calcio » AS Roma News » Roma – Inter, le pagelle. Marquinhos una sicurezza, Osvaldo fuori fase

Roma – Inter, le pagelle. Marquinhos una sicurezza, Osvaldo fuori fase

I voti alla prestazione giallorossa dalla nostra redazione

Roma-Inter 1-1

Roma-Inter 1-1

ROMA INTER PAGELLE / ASROMALIVE.IT – Una prestazione ancora una volta non convincente al 100% quella della Roma, che impatta 1-1 soffrendo i troppi errori sotto porta e la stanchezza dopo i supplementari di coppa. Non basta una grande mezz’ora agli uomini di Zeman, rimontati ed incapaci di ritrovare verve nel finale.

Le pagelle dei giallorossi:

GOICOECHEA 5,5 – Non ha colpe sul gol di Palacio, ma quando esce in presa alta è sempre un brivido. Troppe incognite.

PIRIS 5,5 – E’ generoso e attento in difesa, ma quando deve ripartire e dare una mano in avanti mostra le sue carenze tecniche. Ha anche due grandi chance per segnare il gol vittoria che spreca malamente.

MARQUINHOS 7 – Qualche distrazione se la concede anche lui oggi, ma nel complesso è il migliore, un veterano in campo, pur essendo il più giovane.

CASTAN 6,5 – Non riesce ad arginare Guarin nell’occasione del pareggio interista, ma per il resto appare sicuro e concentrato.

BALZARETTI 6 – Più brillante di mercoledì in coppa, qualche buono spunto isolato sulla fascia per lui.

BRADLEY 5,5 – Fa i movimenti giusti e si prende anche il penalty del vantaggio, ma troppi errori di posesso palla per l’americano.

DE ROSSI 6 – Merito anche suo che la Roma in mezz’ora domina e non soffre mai in campo. Poi il risentimento muscolare lo blocca e si prende persino un giallo di nervosismo. Dal 46′ TACHTSIDIS 5 – Inizia bene la ripresa, poi si complica la vita con troppi errori elementari.

FLORENZI 5,5 – Si muove molto, ma pesano sulle gambe i 120′ giocati mercoledì a Firenze. Si spegne troppo presto. Dal 68′ PERROTTA 6 – Esperienza e corsa, ma c’è troppa confusione in campo per mostrare qualcosa in più.

LAMELA 6 – Uno dei più attivi in campo. Sbaglia molto soprattutto nella fase di assistenza finale, ma i suoi movimenti sono sempre decisi e rapidi. L’unico a provarci nel finale impegnando Handanovic.

OSVALDO 5 – Si muove con continuità nel primo tempo, sfiorando il 2-0 in un paio di circostanze. Nella ripresa è un fantasma, tocca pochi palloni ed è spesso in fuorigioco.

TOTTI 6,5 – Anche il capitano appare piuttosto sbadato nella gestione del pallone, ma la generosità e la voglia di vincere messa in campo è da encomio come ogni domenica. Dal 80′ DESTRO 6 – Sembrerebbe vivo e volenteroso, ma ha troppo poco tempo per esplodoere.

ZEMAN 5,5 – Sarà colpa delle fatiche di coppa e delle solite, troppe occasioni mancate sotto porta, ma la squadra del boemo si scioglie troppo facilmente apparendo fragile ed inerme. In un campionato dove si vince con la compattezza e la concretezza, per la sua Roma sembra esserci solo un posto da comprimaria.

Pagelle a cura di Keivan Karimi