Roma Calcio » AS Roma News » Roma, Losi: “Giocatori sopravvalutati. Un peccato mortale De Rossi in panchina”

Roma, Losi: “Giocatori sopravvalutati. Un peccato mortale De Rossi in panchina”

Core de Roma dice la sua sui giallorossi

Giacomo Losi

Giacomo Losi

LOSI / ASROMALIVE.IT – Giacomo Losi, ex giocatore della Roma, ha espresso a Radio Audax la sua opinione riguardo la sconfitta della Roma a Catania:

Un giudizio sulla partita di ieri Catania-Roma?
“Sto vedendo la Roma dell’anno scorso, ha continui sbalzi d’umore, passa dal far vedere un’ottima squadra per poi dimostrarsi abbordabile a tutti. Ieri ho visto schierata in campo una formazione scandalosa, basta un niente per far crollare i giocatori, così non si va da nessuna parte. La stagione scorsa abbiamo dato la colpa all’allenatore, quest’anno si pensava che Zeman avesse la bacchetta magica, ma non sembra così”.

Secondo lei abbiamo sopravvalutato troppo alcuni giocatori?
“Questo è uno dei principali problemi, vengono esaltati troppo i giovani, basta una cosa buona e vengono spacciati per fenomeni. Vedi Nico Lopez, che dopo un gol fatto ad inizio stagione è stato fatto passare per un grande giocatore; vedi Destro, se ne è parlato come se fosse un campione già affermato, un centravanti ben definito. Sicuramente ha delle qualità, ma ancora deve farle vedere. E’ il troppo amore per la Roma che ci porta a dire questo. Non capisco cosa fanno i giocatori in campo, non mi convincono, Zeman ha anche dimostrato di non avere un carattere forte per imporre determinate cose. Perdere una partita come ieri, dopo aver giocato un buon primo tempo, è scandaloso”.

Destro può sentire anche psicologicamente il peso di sostituire Osvaldo, che riesce sempre a metterla dentro?
Destro ha bisogno di spazio e fiducia, ed ora l’ha persa a livello di testa secondo me. Non ci sta, non si è dimostrato il terminale che pensavamo che fosse, non sono accettabili certi errori, delle volte sembra un principiante. Un conto è giocare con una squadra come il Siena dove tutti giocano per lui, perchè credevano che fosse l’unico in grado di sbloccare la partita, e un conto è trovare una Roma con dei giocatori anche più forti di lui, e lui senza Osvaldo e Totti non la butta dentro. Per ora Florenzi è l’unico che ha un rendimento costante per affermarsi come un ottimo giocatore”.

Il boemo ha dichiarato che De Rossi non ha giocato vista l’assenza di Pjanic, è d’accordo con lo schieramento di Florenzi al suo posto?
“Florenzi fa un altro gioco, ma De Rossi può farlo ugualmente. E’ un peccato mortale lasciarlo in panchina, così non lo recuperi più, è un centrocampista nazionale, non capisco perchè non lo utilizza. Come sta Totti in campo ci vede stare anche lui, non si possono pretendere certi risultati senza questi giocatori. Non ha provato a metterlo in campo neanche quando sei andato sotto, in quel caso devi far entrare il giocatore che occorre, certe scelte di Zeman non le capisco. Bisogna essere concreti, in Italia non ti perdona più nessuno. Spero in una ripresa e in un continuità del bel gioco che fa la Roma, altrimenti sarà una stagione fallimentare come l’anno scorso”.