Roma Calcio » AS Roma News » Coppa del Re, Barcellona umiliato in casa dal Real. La fine di un’era?

Coppa del Re, Barcellona umiliato in casa dal Real. La fine di un’era?

Doppio Ronaldo e Varane, la finale è dei Blancos che espugnano il Camp Nou

Cristiano Ronaldo esulta con i compagni

Cristiano Ronaldo esulta con i compagni

COPPA DEL RE REAL MADRID BARCELLONA / ASROMALIVE.IT – Quando i tifosi più invidiati del mondo lasciano lo stadio prima del triplice fischio, dopo il gol del 3-0 e l’umiliazione degli odiati blancos completata, vuol dire che qualcosa si è perso. Il dopo Guardiola per ora non esiste, è andata avanti l’inerzia del tecnico spagnolo per qualche mese, un’inerzia che pare terminata, come si è visto anche a San Siro. Una squadra mai in partita il Barca di ieri sera, non è passata dal Camp Nou la voglia di rivalsa dopo la debacle europea e neanche la voglia di battaglia contro i nemici di sempre. I blaugrana sono stati impalpabili e molli, molto simili a quelli annichiliti dal Milan una settimana fa. Dopo un guizzo di Messi, il Real ci mette 13′ a passare in vantaggio. Ronaldo atterrato da Pique si procura il rigore e lo trasforma per l’1-0. Il raddoppio arriva allo stesso minuto del secondo tempo, dopo un altro lampo di Messi, sempre indolore. Ancora Ronaldo su ribattuta batte Valdes, confezionando lo 0-2 che dopo l’1-1 dell’andata mette la qualificazione in cassaforte. Una sicurezza non data dai minuti che restano, ma da un Barca che pare restio e immobilizzato. Varane firma di testa il 3-0 e da inizio all’esodo dei tifosi del Camp Nou, quei tifosi che non vedono l’inutile 1-3 di Jordi Alba all’89’. Un gol che non cambia niente, e neanche salva la faccia. In finale ci va il Real di un Mourinho che gongola, nonostante i sedici punti di distanza nella Liga. Adesso le merengues troveranno in finale una tra Atletico Madrid e Siviglia. Il Barcellona non ci sarà, si è perso, l’unica via per ritrovarsi, purtroppo per il calcio italiano, è fare l’impresa con il Milan.

 

Francesco Cianfarani