Roma Calcio » AS Roma News » Curiosità: il Papa si dimette e l’Avellino esulta, ecco perchè…

Curiosità: il Papa si dimette e l’Avellino esulta, ecco perchè…

Incredibile coincidenza, gli uomini di Rastelli sperano

avellino

AVELLINO / ASROMALIVE.IT – Il Vaticano e l’Avellino, religione e sport uniti da una statistica alquanto bizzarra. Secondo quanto riportato da Il Mattino, ad ogni elezione di un nuovo Pontefice corrisponde la vittoria del campionato per la società irpina. Ecco nel dettaglio la curiosa statistica: nel 1958 dalla D alla C, nel 1963 con Paolo VI sempre dalla D alla C, nel 1978 con Giovanni Paolo I e II dalla B alla A, mentre nel 2005 con Benedetto XVI dalla C alla B nello spareggio contro il Napoli. La speranza in Irpinia è che il nuovo Papa possa “regalare” agli uomini di Rastelli una spinta in più per tornare in serie B e confermare quanto avvenuto negli anni precedenti. Scaramanzia e religione, mai state così unite..