Roma Calcio » AS Roma News » Interviste Esclusive » Roma, Balbo: “Non condivido l’esonero di Zeman: penso ci fossero ancora i margini per recuperare”

Roma, Balbo: “Non condivido l’esonero di Zeman: penso ci fossero ancora i margini per recuperare”

L’addio del Boemo certamente è stato molto sofferto. L’ex bomber si schiera dalla parte dei suoi sostenitori

Abel Balbo

Abel Balbo

ROMA BALBO / ASROMALIVE.IT – Ha parlato in merito all’attuale situazione della Roma l’ex giallorosso Abel Balbo ai microfoni di calciomercato.it. Queste le sue parole: “Non condivido affatto l’esonero di Zeman: se si punta su un allenatore bisogna appoggiarlo al massimo e credere in lui. I risultati non erano quelli sperati, certo, ma penso che ancora ci fossero i margini per recuperare. I giallorossi non sono ultimi in classifica se ad esempio già venerdì scorso avessero vinto, il quadro ad oggi sarebbe diverso. Ritengo sia sbagliato sostituire un allenatore a metà stagione, le valutazioni globali vanno fatte alla fine. E’ evidente che le responsabilità non siano soltanto sue ma di tutte le componenti societarie. Come spesso accade però, è il tecnico a pagare per tutti”.

Riguardo poi l’ipotesi Panucci avanzata in questi confusionari giorni, taglia corto: “Lo conosco molto bene ma soltanto come compagno di squadra (stagione 2001/2002, ndr). Non ha mai allenato e penso che alla Roma in questo momento serva altro. Opterei per un tecnico d’esperienza che possa dare certe garanzie. Francamente penso che nemmeno Blanc e Rijkaard siano adatti alla Serie A, meglio un italiano che già conosce a fondo la categoria. Giampaolo? Ho letto che si è fatto il suo nome, lo conosco benissimo è un ragazzo giovane dalle idee interessanti, potrebbe essere una buona soluzione ma come ho detto andrei su qualcuno di più ‘sicuro’, uno comeMazzarri o Guidolin per intenderci”.