Roma Calcio » AS Roma News » Roma-Juventus, Un siluro di Totti affonda la Juve

Roma-Juventus, Un siluro di Totti affonda la Juve

La serata perfetta per i tifosi romanisti

La bomba di Totti

La bomba di Totti

ROMA JUVENTUS TOTTI / ASROMALIVE.IT – Una serata epica, un gol fantastico e un risultato da incorniciare in uno stadio strapieno. Non poteva chiedere di meglio Andreazzoli alla sua prima uscita all’Olimpico. Una vittoria che fa benissimo a tutti: squadra, ambiente e tifosi. Francesco Totti decide la partita con una fucilata dal limite sugli sviluppi di un calcio di punizione e regala i tre punti alla Roma oltre che una giornata memorabile. Era tutto pronto nella Capitale per una grande serata, una cornice di pubblico degna di una partita scudetto, più di 70 mila persone che si sono godute dal vivo una serata indimenticabile, una vittoria di carattere contro la squadra più forte d’Italia. Una vittoria che mancava con la Juve in casa dal lontano 2004, la famosa serata del 4-0 della Roma di Capello che viene ricordata anche per il simpatico gesto dei 4 gol che fece proprio Totti a Tudor. Tudor non c’è più, ma Francesco Totti si e ancora da protagonista. Inutile continuare a ribadire la grandezza infinita di questo giocatore che riesce ancora una volta a sorprendere e far impazzire i tifosi di tutto il mondo.

Una Roma partita bene nel primo tempo con i primi venti minuti di possesso palla ma poca incisività in avanti causata da varie imprecisioni individuali. Dopo lo sprint iniziale della squadra di Andreazzoli la Juve prende le misure e riesce a contenere con più facilità gli attacchi giallorossi, anche se i bianconeri non arrivano mai vicino alla porta. La ripresa comincia con una Roma più aggressiva e meno timorosa che già dalle prime battute crea problemi alla retroguardia meno battuta del campionato tenendo benissimo il campo e concedendo pochi spazi. Le squadre tornano in campo più lunghe a favore dello spettacolo ma è la Roma a dare l’impressione di avere più spinta. Il momento chiave della partita è il minuto 58′, punizione di Pjanic dalla tre quarti destra e palla respinta dalla difesa che arriva al Capitano. Totti senza pensarci due volte trova la giusta coordinazione e lascia partire un tiro di destro potentissimo e imparabile per Buffon, il pallone finisce sotto la traversa e l’Olimpico eplode.

Il resto del match racconta della Juve che prova a recuperare il risultato con cambi offensivi (Anelka e Giovinco per Vidal e Vucinic) ma senza creare mai problemi reali alla retroguardia giallorossa. Colpa della poca incisività degli attaccanti bianconeri non proprio in giornata ma anche merito dell’organizzazione difensiva che concede veramente poco. Dopo 4′ di recupero finisce un’altra puntata della eterna battaglia tra Roma e Juventus, questa volta vincono i buoni.

Francesco Cianfarani