Roma Calcio » AS Roma News » Roma, la rabbia di Giannini: “Perché non mi prendono in considerazione? Io allenerei anche gratis”

Roma, la rabbia di Giannini: “Perché non mi prendono in considerazione? Io allenerei anche gratis”

Il Principe ha espresso la sua netta volontà di guidare la squadra capitolina

Giuseppe Giannini

Giuseppe Giannini

ROMA GIANNINI ALLENATORE / ASROMALIVE.IT – Tra i tanti nomi fatti dai giornali e dalla stampa per il dopo-Zeman alla guida della Roma è fuoriuscito anche quello di Giuseppe Giannini, lo storico ex capitano giallorosso oggi allenatore a tutti gli effetti. In realtà il club capitolino non avrebbe affatto preso in considerazione tale ipotesi, puntando su altre opzioni. Stizzito e rammaricato, Giannini ha espresso i suoi dubbi in diretta radiofonica per l’emittente Centro Suono Sport:

Sono avvelenato. Non capisco perché questa società sia propensa a prendere con sè solo persone che non c’entrano nulla con il suo passato. Con tutto il rispetto per Panucci o Muzzi, vorrei essere preso in considerazione anche io. Mi considero un tecnico di buon livello, ho maturato anche qualche esperienza in più di Muzzi. La tattica? Avrei lasciato il tridente d’attacco, è la forza di questa squadra. Magari avrei dato più copertura con una difesa a tre ed un centrocampo a quattro in linea. Totti? Deve essere libero di fare ciò che vuole, è un fuoriclasse, gli rimprovero solo di non ricordarsi che a qualche km da Trigoria c’è un fesso che allenerebbe anche gratis la Roma. Chi avrei portato con me? Pruzzo, anche se abbiamo caratteri molto diversi, anche lavorare con Voeller sarebbe bello“.