Roma Calcio » AS Roma News » Roma, Losi: “Mi auguro che Totti giochi altri 10 anni. E’ il migliore di tutti, lo dicono i fatti”

Roma, Losi: “Mi auguro che Totti giochi altri 10 anni. E’ il migliore di tutti, lo dicono i fatti”

Le dichiarazioni del Core de Roma sul Capitano giallorosso e sul momento attuale della squadra capitolina

Giacomo Losi

L’ex difensore Giacomo Losi

ROMA LOSI TOTTI MIGLIORE DI TUTTI / ASROMALIVE.IT – Sabato sera c’era anche lui all’Olimpico. Giacomo Losi, il Core de Roma, ha ricevuto l’abbraccio della sua gente prima del calcio di inizio di Roma – Juventus. Al sito laromasiamonoi.com, l’ex difensore ha rilasciato una lunga intervista dove ha parlato principalmente di Totti. Queste le sue parole:

Losi, una bella emozione sabato anche per lei con quel giro di campo e le sue immagini che scorrevano nel maxi-schermo dell’Olimpico
L’unica cosa che mi dispiace è non aver visto le immagini. E’ stata un’emozione fortissima perché la gente di Roma è fantastica. I romanisti sono fantastici. E’ stato un momento meraviglioso e la Roma mi ha fatto una sorpresa, perchè mi ha invitato allo Stadio ma non pensavo dovessi fare il giro del campo”.

Ha portato anche fortuna la sua presenza all’Olimpico…
Vi racconto un aneddoto: nel 1957 è accaduta una cosa del genere quando io ero militare ed ero soldato semplice. Non ho potuto giocare contro la Sampdoria a Genova, partita che perdemmo 3-1. Mi chiamarono da Roma e mi dissero che dovevo presentarmi subito. Pensavo che mi avessero promosso nell’Aeronautica Militare. Invece sono stato convocato dalla Roma, ho fatto due allenamenti e ho giocato contro la Juventus. Morale della favola: vincemmo quella partita 4-1 e non capitava così spesso allora. E’ anche questo un segno del destino”.

Andando al campo, abbiamo visto un atteggiamento diverso della squadra contro la Juventus…
La squadra si è comportata come doveva comportarsi, cioè da Roma. Ha dimostrato di essere viva, ha dimostrato qualcosa di importante. La Juventus non mi è sembrata trascendentale, tant’è vero che ho detto fra primo e secondo tempo che, se avessimo osato di più, la partita la potevamo vincere. E così è stato. Poi ci ha pensato Totti che ha fatto qualcosa di straordinario”.

Un gol eccezionale, anche difficile da realizzare dal punto di vista tecnico
Sì, eccezionale veramente. Ma è Totti che è eccezionale. Lui ci sorprende sempre e anche sabato ha fatto un gesto tecnico bellissimo. Io mi auguro che Totti giochi altri 10 anni e la Roma non deve fare pressioni per farlo smettere. Quando lui si sentirà di appendere gli scarpini al chiodo, allora smetterà con il calcio. Non deve fare come ho fatto io, che mi hanno consigliato di smettere quando potevo ancora dare molto alla Roma. E’ il migliore di tutti, i fatti gli danno ragione”.

A chi lo paragona della sua epoca?
Totti è come Schiaffino e Di Stefano, i più grandi giocatori della storia. Il gol che ha fatto sabato solo Pelè e Maradona sanno farlo. Totti è come questi giocatori che hanno la genialità nel sangue”.

Ma poi anche dal punto di vista dell’impegno, qualsiasi allenatore abbia, dà sempre il massimo
Si dà da fare. Avete visto come andava in marcatura su Pirlo? La squadra dovrebbe prendere esempio da Totti. Questa Roma è una grande squadra e i giocatori devono capire che noi siamo la Roma e non abbiamo nulla da invidiare a Juventus, Milan ed Inter. Noi invece nei momenti importanti cadiamo sempre nelle polemiche, invece dovremmo stare più compatti e pensare alle cose concrete”.

Ora che ha portato fortuna con la Juve, l’aspettiamo contro il Genoa….
Anche se non mi invitano faccio l’invasione di campo e applauderò io la Curva Sud che mi è rimasta nel cuore“.