Roma Calcio » AS Roma News » Roma, è allarme Torosidis

Roma, è allarme Torosidis

Il greco è uscito malconcio dal match di ieri

Il terzino greco Vasilis Torosidis

Il terzino greco Vasilis Torosidis

TOROSIDIS / ASROMALIVE.IT – Un guaio la cui entità andrà approfondita martedì, nel giorno della ripresa degli allenamenti a Trigoria. Torosidis si è fatto male e alla fine della partita aveva dolore dietro alla coscia sinistra. I medici giallorossi però non hanno avuto il tempo di capire al volo di cosa si trattasse. Quando c’è di mezzo la parte posteriore della coscia, però, bisogna sempre procedere con i piedi di piombo. Torosidis, però, a questo punto è da considerare a rischio. Intanto sta meglio Marquinhos, la lesione di primo grado al bicipite femorale sinistro è ormai alle spalle: la settimana abbondante di prognosi, indicata alla vigilia della partita poi vinta contro il Genoa, è ormai trascorsa. Marquinhos, se domenica prossima la Roma andrà in campo (la partita con il Parma può essere spostata per l’elezione del nuovo Papa), sarà abile e arruolabile. Sarà il primo dei tre infortunati giallorossi a tornare. 

Marquinhos al lavoro anche ieri. Per rivedere all’opera Pjanic e Destro, invece, ci vorrà un po’ di più. Il giorno del ritorno in squadra dei due potrebbe anche coincidere: entrambi hanno voglia di giocare il derby del prossimo 7 aprile. Destro deve cominciare l’ultima fase del lavoro per completare il recupero dopo l’intervento al menisco del ginocchio sinistro effettuato il 26 gennaio scorso. Dopo quaranta giorni la situazione è buona, l’attaccante sta alternando ancora lavoro specifico e sedute di fisioterapia. Ma l’ora del campo si avvicina: Destro potrebbe riprendere parte del lavoro con il resto del gruppo tra dieci giorni, per poi cominciare a pensare a Palermo-Roma di sabato 30 o, appunto, a Roma-Lazio del 7 aprile. 
Oltre a Destro anche Pjanic pensa alla sfida di ritorno con la Lazio. La trasferta di Palermo potrebbe servire come provino generale, durante il quale sia il centrocampista che Destro potrebbero giocare qualche minuto a gara in corso. I due vengono da infortuni non semplici come soluzione. Il lavoro, tra fisioterapia ed esercizi mirati, è già a buon punto.