Roma Calcio » AS Roma News » Diario del giorno, Alla vigilia del Siena parla Andreazzoli

Diario del giorno, Alla vigilia del Siena parla Andreazzoli

Il resoconto della giornata giallorossa

Tramonto Capitolino

Tramonto Capitolino

DIARIO DEL GIORNO / ASROMALIVE.IT – Nella rifinitura in vista del match di domani pomeriggio contro il Siena, sono tornati ad allenarsi in gruppo Florenzi, Osvaldo e Tachtsidis, dopo i problemi fisici accusati ieri. Solo lavoro in palestra e fisioterapia per Marquinho, differenziato in campo per Dodò e Marquinhos: i tre brasiliani saranno indisponibili contro i toscani. La squadra si è concentrata sugli schemi da palla inattiva, dopo la consueta parte atletica e tattica: a seguire la sedutada bordocampo c’erano anche Sabatini, Baldini, Fenucci e Tacopina. Stekelenburg ha lasciato il campo in anticipo per un risentimento muscolare alla coscia sinistra e domani non ci sarà (al suo posto Svedkauskas). Alla vigilia della sfida contro il Siena, il tecnico giallorosso Aurelio Andreazzoli ha incontrato i giornalisti in conferenza stampa: “Di sicuro èuna squadra da prendere con le molle perchè hanno la possibilità di ripartire in maniera velocissima, spesso, e di farlo anche con qualità. Non è detto che se uno ha 15 punti di più in classifica sia migliore dell’altra, l’abbiamo visto anche domenica col Pescara, che ha fatto una buona figura contro di noi per una parte di gara, e poi dopo si sono visti anche i valori perchè abbiamo alzato i contenuti, altri contenuti, che non sono solo quelli tecnici, però i valori sono molto vicini e quindi bisogna tenere conto di tutto, manche loro dovranno tener conto di aver di fronte una squadra attrezzata e che ha grandi motivazioni”. Sul derby in finale di Coppa Italia“Sono d’accordo con Petkovic, se noi non siamo capaci di rendere un giorno memorabile per tutta la città di Roma quello che può essere il giorno della finale, se non siamo capaci di sostenerlo perdiamo un’occasione grande, ma non dipende sicuramente da quello che compete alle due società. Penso che sarà un’occasione irripetibile di interesse planetario, come mi è stato riferito che ha detto qualcuno. Sono otto anni che vedo i derby da dentro e non ho ricordi di incidenti avvenuti all’interno dello stadio. La città di Roma non può perdere questa occasione per dimostrare al mondo, perchè saremo sotto gli occhi di tutti, che razza di popolo è quello romano”. Continua a tenere banco il toto-allenatore: chi sarà il successore di Aurelio Andreazzoli sulla panchina della Roma? Mazzarri sembra sempre più prossimo a restare a Napoli, visto che anche il presidente De Laurentiis ha affermato che sarebbe disposto a offrirgli un triennale. Alcune voci dalla Francia parlano di un possibile addio di Ancelotti, che però oggi ha smentito:”Non ho detto di voler lasciare il PSG. La pista più probabile resta quella che porta al tecnico rossonero Massimiliano Allegri, il cui futuro dipende tutto dalle decisioni che prenderanno Berlusconi e Galliani.