Roma Calcio » AS Roma News » As Roma, le pagelle della stagione – Attaccanti

As Roma, le pagelle della stagione – Attaccanti

Ultima parte dei voti assegnati ai calciatori della rosa giallorossa

Il tridente d'attacco della Roma

Il tridente d’attacco della Roma

AS ROMA PAGELLE ATTACCO / ASROMALIVE.IT – Concludiamo la nostra rubrica che assegna i voti stagionali alla rosa della Roma con il reparto offensivo, quello che forse come rendimento globale ha dato maggiori certezze e qualche speranza per il futuro. 50 reti realizzate in questo campionato appena terminato dall’attacco romanista al completo.

Le pagelle degli attaccanti:

TOTTI – Gira che ti rigira è sempre tra i migliori della stagione giallorossa, stavolta non solo per via della sua enorme classe e qualità tecnica, ma anche per aver interpretato la prima fase del campionato in maniera brillante dal punto di vista fisico. Un Totti rigenerato dalla cura Zeman, tra i più lucidi e generosi. L’addio del boemo si è notato nel finale, complice un calo di forma piuttosto evidente. Stagione comunque positiva per via dei tanti record superati tra gol e presenze, sperando che possa ancora rendere nel prossimo futuro. VOTO 7+

OSVALDO – Davvero dura giudicare la sua stagione, visto che per i numeri rimane il miglior bomber giallorosso del 2012/2013, oltre a piazzarsi terzo nella classifica marcatori di Serie A, ma dal punto di vista comportamentale è pienamente insufficiente. La sua annata è tracciata da una linea discontinua e mai regolare, dove si alternano gol memorabili, come quelli a Catania e Inter nelle prime giornate, a lamentele e bizze fastidiose, come quando si è beccato l’esclusione da Zeman per scarso impegno. Nel girone di ritorno si è svegliato a tratti, ma è risultato nervoso e poco applicato, chiudendo in ‘bruttezza’ con gli insulti ad Andreazzoli. Difficile che resti in futuro. VOTO 5

LAMELA – Talento purissimo e cristallino, un altro che deve a Zeman moltissimo di ciò che è riuscito a concludere quest’anno. Primi sei mesi eccellenti, vista la trasformazione da eterna promessa a giovane esplosivo, anche sotto porta per i 15 gol totalizzati in campionato. Anche lui ha sofferto il calo della squadra e l’arrivo di un tecnico, come Andreazzoli, che in fase offensiva non è mai riuscito a disporre decentemente la Roma. Il Coco può dichiararsi soddisfatto, anche se dovrà trovare anche lui la cotinuità per sfondare definitivamente. VOTO 7

DESTRO – Annata complicata ma comunque sufficiente. Non riesce ad esprimere il massimo delle sue potenzialità sia per i tanti infortuni muscolari, sia per il dualismo poco edificante con Osvaldo. Quando ha avuto spazio ha sempre dimostrato grande impegno ma ancora poca lucidità sotto porta. I sei gol finali sono un bottino non troppo positivo, anche se nella sfide di Coppa si è ritagliato una parte da protagonista principale. Ha bisogno di fiducia e spazio per diventare un grande. VOTO 6+

LOPEZ – Altro grande talento, ma sbocciato solo per caso. Zeman aveva puntato su di lui nel pre-campionato come calciatore ideale nel suo 4-3-3 offensivo, ma si è perso via via con il passare della stagione a causa, si dice, di un atteggiamento fuori dal campo non troppo maturo. Distratto dalla nascita del suo primogenito, El Conejo si ricorda solo per la splendida rete al Catania alla prima di campionato. Da rivedere. VOTO 5,5

Keivan Karimi