Roma Calcio » AS Roma News » Diario del giorno, Sfumano altri obiettivi di mercato

Diario del giorno, Sfumano altri obiettivi di mercato

Il resoconto della giornata giallorossa

576333_4265635972405_1782590498_n

DIARIO DEL GIORNO / ASROMALIVE.IT – Giornata negativa per il mercato giallorosso. In queste ultime ore sembrano sfumare gli obiettivi principali per rinforzare il centrocampo della squadra giallorossa.

Per quanto riguarda il centrocampo si allontana l’ipotesi Nainggolan.“Il Southampton mi ha fatto l’offerta migliore, ma io non gioco per i soldi, la mia priorità è avere una carriera in una squadra importante, sebbene non abbia problemi ad un eventuale trasferimento in Premier League”. Queste le parole di Nainggolan. Il centrocampista del Cagliari non esclude però clamorosi colpi di scena tra cui la possibilità di rimanere in terra sarda. Su di lui oltre la Roma e all’Inter sembra essersi inserito prepotentemente il Milan, in serata ci sarà un incontro tra il patron rossoblù, Massimo Cellino e l’amministratore delegato Adriano Galliani. Uno degli obiettivi importanti a centrocampo della squadra capitolina era sicuramente Paulinho, ormai acquistato dal Tottenham dell’ex Baldini. Il centrocampista brasiliano raggiungerà gli Spurs per una cifra intorno ai 20 milioni. Per due obiettivi che sfumano sembra essercene un altro, questa volta, si tratta di una partenza: è forte l’interesse del Borussia Dortmund per Miralem Pjanic, il club tedesco avrebbe offerto alla Roma 12 milioni di euro per il centrocampista.

Nel frattempo, iniziano a circolare i primi nomi disegnati dal neo tecnico Rudi Garcia. Uno di questi, è Dimitri Pavet del Lille, la Roma deve fronteggiare la concorrenza del Marsiglia, che avrebbe già offerto 8 milioni al club francese. I giallorossi sono avvantaggiati dagli ottimi rapporti del neo tecnico transalpino con il suo ex team, che chiede però 10 milioni per l’esterno offensivo. Per Jedvaj, invece, il nodo è il prezzo. La Dinamo Zagabria non vuole svendere il suo gioiello. La Roma per il difensore classe ’95 è disposta a spendere non più di due milioni di euro a fronte della richiesta del club croato di 5 milioni di euro.