Roma Calcio » AS Roma News » Mercato Roma, Lippi: “Caprari al Cagliari? Non so nulla”. Ban: “Jedvaj? Operazione bloccata”

Mercato Roma, Lippi: “Caprari al Cagliari? Non so nulla”. Ban: “Jedvaj? Operazione bloccata”

Le dichiarazioni di Davide Lippi e di Zoran Ban, agenti, rispettivamente, di Caprari e Jedvaj

Gianluca Caprari

Gianluca Caprari con la maglia del Pescara

MERCATO ROMA LIPPI CAPRARI CAGLIARI NULLA BAN JEDVAJ OPERAZIONE BLOCCATA / ASROMALIVE.IT – Intervenuto sulle frequenze di Radio Manà Manà Sport, Zoran Ban, agente di Tin Jedvaj, ha parlato del suo assistito, il cui arrivo a Roma, pochi giorni fa, era stato dato quasi per certo. Queste le parole di Ban: “Ha 17 anni, ma gioca come uno di 25. Ha grandi qualità, è forte fisicamente e mentalmente. Ha un futuro assicuratoSi tratta sulla base di 5 milioni di euro. La Roma ha fatto questa offerta, bisognerebbe chiedere al presidente della Dinamo quanti soldi ha chiesto in più. Ieri era ad un passo dalla firma con i giallorossi. Il ragazzo è interessato a venire alla Roma. E’ la prima squadra che si è interessata, poi si sono aggiunte Milan ed Arsenal“. Infine, il procuratore ha affermato: “Per il momento l’operazione è bloccata. Adesso può succedere di tutto”.

In queste ultime ore si è parlato anche del possibile approdo di Gianluca Caprari al Cagliari, nell’ambito della trattativa che porterebbe a Trigoria Radja Nainggolan. Il suo agente, Davide Lippi, però, intervenendo ai microfoni di Tele Radio Stereo, ha detto di non saperne nulla. Queste le sue dichiarazioni: “Finite le compartecipazioni siamo molto contenti che Caprari sia tornato a Roma, ma anche che piaccia a club di Serie A dove potrebbero avere un’ulteriore vetrina. Lo stesso discorso vale per Verre, altro mio assistito. Non sono al momento a conoscenza di discorsi fra Roma e Cagliari per i miei assistiti, ma se ci saranno ci metteranno al corrente e faremmo le valutazioni del caso con la Roma. Fa piacere – ha continuato – che ragazzi talentuosi come loro possano piacere a società di A, chiaro poi che la Roma è cambiata a cominciare dall’allenatore e magari ci sarà la volontà del tecnico di vedere in ritiro quelli che conosce meno per valutare se debbano restare o meno. L’importante, in caso di cessione, è la formula, e dove andrebbero, fondamentale mandarli a crescere in squadre che diano loro la possibilità di giocare con continuità. Sta finendo la settimana delle comproprietà, da lunedì entreremo nel vivo del mercato e faremo tutte le valutazioni del caso“.