Roma Calcio » AS Roma News » As Roma, Sospesa Away Card per Livorno

As Roma, Sospesa Away Card per Livorno

Sospesa la Away Card per la prima di campionato

Un'immagine della tifoseria giallorossa

Un’immagine della tifoseria giallorossa

OSSERVATORIO LIVORNO / ASROMALIVE.IT – Sollecitati Lega e Roma per un nuovo utilizzo della card. Questo il messaggio emerso nella prima riunione della stagione sportiva 13/14 dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive che, già in passato, aveva sottolineato i rischi connessi ad una deriva di illegalità, alimentata non solo da tifosi ma anche da addetti ai lavori che dovrebbero, invece, essere veri e propri testimonial di legalità. L’avvio della stagione sportiva ha purtroppo riconfermato tali timori:episodi di intolleranza, espressioni di odio nei confronti di altre tifoserie, atti di vandalismo al di fuori degli stadi, rapporti non chiari tra alcune frange ultras ed i club di appartenenza, stadi che faticano ad adeguarsi alle norme vigenti. Su tali temi l’Osservatorio proseguirà nel proprio lavoro di sostegno ai club ed alle rappresentanze di tifosi che intendano rendersi protagonisti di un percorso positivo che va nella direzione dell’inclusione, della semplificazione e dell’adeguamento degli impianti sportivi a standard europei di accoglienza e sicurezza partecipata. Nel contempo non sarà abbandonata la strategia del rigore con provvedimenti che possono servire a correggere strumentalizzazioni ed impedire che i beceri comportamenti di alcuni possano pregiudicare la passione di molti. Elemento centrale delle strategie per questo campionato la valorizzazione del ruolo dei tifosi: si riparte dalle conclusioni del Convegno di Spoleto dove rappresentanti dei supporter di tutta Europa hanno enfatizzato l’essenza di “risorsa” del tifoso, che non può essere considerato un problema. E’ necessario un rinnovato impegno dei club sul fronte di una ristrutturazione del dialogo con le tifoserie in un positivo confronto che ha bisogno di strutture ben organizzate presso ogni club, peraltro rese obbligatorie da UEFA a livello internazionale e da FIGC a livello nazionale con l’istituzione dei Supporter Liaison Officer. Il rispetto delle regole deve ovviamente investire anche i calciatori i quali devono essere tutelati da espressioni offensive o discriminatorie ma devono anche mantenere senso della misura ed equilibrio che solo il rispetto delle regole governative e sportive può garantire. Con propria determinazione l’Osservatorio, preso atto di gravi comportamenti di una significativa parte della tifoserie romanista che ha aderito alla “away card” – peraltro pienamente corrispondente alle regole del programma “tessera del tifoso” – ha invitato il Questore di Livorno a far valutare in sede di GOS la sospensione dell’utilizzo della predetta “away card” riservando dunque la trasferta ai soli possessori dell’AS Roma Privilege. Insieme con la Lega ed il club saranno individuate misure organizzative finalizzate ad un nuovo utilizzo della “away card” – già dalle trasferte successive a quella di Livorno – nel rispetto delle norme e, soprattutto, degli altri tifosi.