Roma Calcio » AS Roma News » Interviste Esclusive » Esclusiva Asromalive.it, Giammarioli: “Gervinho? Ben venga, ma non con il sacrificio di Osvaldo”

Esclusiva Asromalive.it, Giammarioli: “Gervinho? Ben venga, ma non con il sacrificio di Osvaldo”

Le dichiarazioni del giornalista Michele Giammarioli sull’arrivo di De Sanctis e sulle questioni principali del momento in casa Roma

il noto giornalista Michele Giammarioli

il noto giornalista Michele Giammarioli

ESCLUSIVA ASROMALIVE.IT GIAMMARIOLI GERVINHO SACRIFICIO OSVALDO / ASROMALIVE.IT – Il noto giornalista sportivo Michele Giammarioli, molto attivo, negli ultimi tempi, anche alla radio, ha rilasciato alcune dichiarazioni in esclusiva ad Asromalive.it sui nuovi acquisti della Roma, sulle situazioni di De Rossi e Osvaldo e sulle strategie di mercato della dirigenza. Queste le sue parole:

Finalmente si è sbloccata la situazione per De Sanctis: il giocatore è a Roma. E’ la scelta giusta per la porta romanista?

Io non sono stato mai molto favorevole all’acquisto di De Sanctis, anche perché ritenevo il problema dei portieri uno dei principali per la Roma nelle ultime due stagioni. Credo che la società abbia rinviato, almeno alla prossima stagione, la soluzione di questo problema, per cui si è dedicata maggiormente ad altri ruoli. Non sono entusiasta ma la sua esperienza, la sua capacità di influenzare lo spogliatoio e di dirigere la difesa potrebbero rivelarsi caratteristiche importanti.

Cosa ne pensa del passaggio di consegne del numero 6? Dopo 10 anni rivedremo questa maglia in campo…

In assoluto, io sono contrario al ritiro delle maglie. Proprio recentemente Totti ha detto che non vuole che la sua maglia sia ritirata, anche se, per fortuna, non mi sembra un problema imminente. Da un punto di vista sentimentale, è una cosa buona. Lo stesso Aldair, che è stato un grandissimo giocatore, si è dichiarato disponibile  a rimettere in circolazione la propria maglia. Credo che, anche s il ruolo è diverso, la destinazione di questa maglia sia indovinata perché penso che Strootman sia l’acquisto più importante della Roma, almeno al momento.

Osvaldo: in molti lo hanno insultato a Riscone ma ci sono stati anche quelli che hanno preso le sue difese…

Io sono stato sempre molto coerente: ho sempre perorato la permanenza di Osvaldo nella Roma perché non è facile trovare un sostituto all’altezza. Pur con tutti i suoi difetti caratteriali, dal punto di vista tecnico non si può discutere. A mio avviso, la scorsa stagione era il miglior centravanti in Italia, dopo Cavani. Sono stato sempre contrario alla cessione di Osvaldo

Gervinho, potrebbe essere un buon rimpiazzo per Osvaldo?

Assolutamente no, la Roma ci perderebbe moltissimo. Credo che, nella tifoseria, negli ultimi tempi, sia cambiato qualcosa nei confronti di Osvaldo ma anche in quelli di De Rossi. Io spero che restino entrambi.

Non solo nella tifoseria. Ieri è stato il compleanno di De Rossi. Il gruppo si è mostrato molto attaccato a lui. E si sta mostrando molto unito anche verso Osvaldo, non trova?

Non c’è dubbio. Ricordiamo ciò che ha detto Totti qualche giorno fa nei confronti di Osvaldo. Ricordiamo il gesto del rigore nell’amichevole. Al di là delle sue intemperanze, Osvaldo è molto amato dai compagni. Così come è amato De Rossi. Per lui il discorso è diverso: il suo ingaggio è il più alto in Italia e pesa moltissimo. 

Se lei fosse Sabatini, su chi si orienterebbe? O, se non vuole fare nomi, su quale ruolo?

L’unica comunanza che ho con Sabatini è il fatto di fumare parecchio, purtroppo (ride, n.d.r.) Per il resto, mi sarei concentrato di più su un portiere affermato ma un po’ più giovane. Anche un esterno d’attacco serve: se Rudi Garcia vuole Gervinho, diamoglielo ma non con il sacrifico di Osvaldo a mio avviso.

Intervista realizzata da Marco Pennacchia

GIOCATEVI IL BONUS DI BENVENUTO DI BETCLIC CHE VI RIMBORSA LA PRIMA GIOCATA FINO A 100€ IN CASO DI PERDITA ! USA QUESTO LINK