Roma Calcio » AS Roma News » Mercato Roma, qualcosa si muove: Strootman e Nani si possono prendere

Mercato Roma, qualcosa si muove: Strootman e Nani si possono prendere

Se vanno via Osvaldo e De Rossi si avrebbe il cash necessario

Il portoghese Nani

Il portoghese Nani

STROOTMAN NANI/ASROMALIVE.IT – In tempi di crisi anche la Roma cerca di ingegnarsi in qualche modo. Si sa da tempo che Sabatini punta prima a vendere per poi poter piazzare qualche colpo in prospettiva. E’ per questo che vari giornali oggi rilanciano le quotazioni giallorosse di Strootman e Nani. Partiamo dall’olandese.

Il Messaggero scrive che Strootman è più vicino di quanto si possa pensare. Non va dato per fatto, ma il nome è caldissimo. La Roma sta cercando di limare la pretese del Psv: 15 milioni e alcuni bonus legati al piazzamento della squadra di Garcia (circa 3 milioni), anche se altri quotidiani parlano di “appena” 10 milioni, come Capoue. Ma il passo decisivo è stato fatto mercoledì, quando Sabatini e Baldissoni, protagonisti del blitz in Olanda, hanno avuto il sì di Kevin che ha scelto la Roma, cancellando definitivamente le perplessità di un possibile trasferimento in Italia. Ma dove reperire la cifra necessaria senza svenarsi? Semplice, cedendo uno come Osvaldo al migliore offerente, si parla di un Manchester City pronto a offrire 16 milioni di euro. Casualmente la stessa cifra spendibile per Strootman.

Il portoghese del Manchester United poi. Secondo il Corriere dello Sport l’affare si può fare. L’ala di origine capoverdiana è perfetta per il gioco di Garcia a causa di estrema rapidità, velocità e di un cambio di passo e dribbling con buona (anche se non ottima) visione della porta. Nani va benissimo sia per il 4-3-3, sia per il 4-2-3-1, i due moduli cari al tecnico francese. Con Lamela a destra e Nani a sinistra, la Roma avrebbe due frecce di statura internazionale. Ma quanto costa prenderlo? Il quotidiano anche qui parla della cessione di Osvaldo per fare cassa ma noi diremmo che il sacrificio di De Rossi (12 milioni più il risparmio sull’ingaggio) andrebbe a coprire la cifra da spendere, sempre che DDR vada via, cosa non più tanto sicura (anche se ogni giorno si parla di offerte arrivate a Trigoria, quindi qualcosa si sta muovendo per forza).

Sono tutte congetture ovviamente, vedremo al 31 agosto come finirà.

Valerio De Santis