Roma Calcio » AS Roma News » Mercato Roma, Somma: “Nainggolan? Da prendere di corsa ma non alle cifre di Cellino”

Mercato Roma, Somma: “Nainggolan? Da prendere di corsa ma non alle cifre di Cellino”

Le dichiarazioni del tecnico di Latina su alcuni obiettivi di mercato da parte della Roma

Radja Nainggolan

Radja Nainggolan

MERCATO ROMA SOMMA NAINGGOLAN CELLINO / ASROMALIVE.IT – “Non posso pensare che la finale di Coppa Italia decida la stagione. Un solo episodio non può essere motivo di catastrofe: la Roma ha una base importante e un potenziale pazzesco al di là dei grandi giocatori. Se mi chiedessero chi mi piacerebbe allenare, risponderei: sicuramente la Roma“. Son queste le parole del tecnico Mario Somma ai microfoni di Radio Manà Manà Sport: “Non conosco Garcia – ha aggiunto – e non lo giudico. In Italia il primo concetto è non farti giocare, lui dovrà essere bravo in queste occasioni, dovrà sapere far giocare la propria squadra“. Poi, sulla questione portiere: “Viviano non riesce a stare per due anni di seguito da qualche parte. Evidentemente c’è qualche problema che va oltre le capacità tecniche. Io prenderei Julio Cesar che è senza ombra di dubbio una garanzia. Sabatini sa dove mettere le mani, è uno dei dirigenti più bravi del panorama calcistico italiano. Sennò andrei a prendere Perin – ha continuato – è di Latina, è tifoso della Roma, ha delle capacità eccezionali e sarebbe una sicurezza per i prossimi 10 anni“.

Infine, Somma ha parlato anche di Nainggolan: “Lo conobbi quando aveva 17-18 anni, quando me lo presentarono dicendomi che era una seconda punta. Non faceva grandi cose, ma aveva una struttura importante. Un giorno gli dissi: “Se tu tra tre anni giochi nel Real Madrid o in Eccellenza non mi meraviglio. Secondo me devi fare il centrocampista, ti insegno io i movimenti”. Per due mesi l’ho tenuto in campo a fare le esercitazioni, e poi lo schierai contro il Messina perdendo 2-0. Andai in conferenza stampa esaltando Radja e i tifosi mi massacrarono su Internet. Io lo prenderei di corsa: ha grande qualità ed è una persona squisita. Nello spogliatoio ti fa ammazzare dal ridere. Alla cifra che chiede Cellino però non si può prendere. Nessuno – ha concluso – può spendere 20 milioni per un gregario di qualità. Sarebbe perfetto nel centrocampo a tre a destra“.