Roma Calcio » AS Roma News » Roma, i cori contro la squadra a Riscone sono un grosso problema

Roma, i cori contro la squadra a Riscone sono un grosso problema

Secondo giorno consecutivo e solo contestazione. Così non si lavora

Lo striscione di ieri

Lo striscione di ieri

CORI RISCONE/ASROMALIVE.IT – Si è partiti ieri con lo striscione: “In vacanza di corsa senza chiedere scusaPer voi il rispetto è una cosa sconosciuta. Indegni”, per poi passare ai cori contro Osvaldo il quale ha risposto per le rime dicendo a chi lo aveva insultato che li avrebbe presi uno per uno. Un altro bersagliato è stato Pjanic tra un: “M…a sei contento che ha segnato Lulic?” e un “Vieni a pescare con noi ci manca il verme (di oggi)“. Oggi il primo striscione recitava: “17.000 abbonati solo per la maglia, non per voi, misera gentaglia” .

Oggi un tifoso isolato ha avuto anche l’ardire di criticare Totti, che avrà sbagliato pure la tempistica della sua dichiarazione sul rinnovo ma è uno dei pochi che non dovrebbe essere nemmeno sfiorato da una qualsiasi contestazione.

Senza arrivare all’estremismo di Garcia (“Quelli sono tifosi laziali” e si preso anche lui le sue critiche per questa frase), si possono definire tifosi stanchi e frustrati che semplicemente non ce la fanno più. Il problema però è che così invece di incitare una squadra che ne ha bisogno come il pane si rischia di attuare l’effetto contrario. Va bene essere arrabbiati dopo la finale della vita praticamente non giocata ma non è neanche possibile che una partita, per quanto importante, possa cancellare eventuali risultati futuri (come ha detto Balzaretti nel confronto di ieri con i tifosi).

La stagione non è ancora iniziata, facciamoli lavorare questi ragazzi. Pjanic, un gioiello di giocatore e professionista esemplare, non può pagare a vita per una frase, seppur infelice. Anzi, rischia che il suo processo di allontanamento acceleri sempre di più, privando la Roma di un giovane con le stimmate da campione, che se messo nel giusto ruolo può davvero essere il fulcro di questa Roma di Garcia il quale gli ha già trovato il ruolo ideale.

Allontanando i migliori giocatori con questi atteggiamenti non si fa il bene della squadra che si presume di tifare, tutti stanno scappando da questo ambiente (basti pensare a De Rossi e Marquinhos anche) anche se Osvaldo ha fatto ovviamente di tutto per tenersene fuori fin dall’inizio.

Valerio De Santis

GIOCATEVI IL BONUS DI BENVENUTO DI BETCLIC CHE VI RIMBORSA LA PRIMA GIOCATA FINO A 100€ IN CASO DI PERDITA ! USA QUESTO LINK