Roma Calcio » A- Senza categoria » Calcio, Il “nuovo” fuorigioco

Calcio, Il “nuovo” fuorigioco

Tecnicismi potenzialmente portatori di grandi polemiche

angolo

CALCIO FUORIGIOCO / ASROMALIVE.IT – Come se le sviste arbitrali non fossero già sufficienti, sono continui i cambiamenti al regolamento per la “gioia” di tecnici e moviolisti.

Invita a fare attenzione infatti Stefano Braschi dai microfoni di Sportitalia: “Gli assistenti dovranno essere molto più attenti al momento di alzare la bandierina e aspettare un attimo in più“,

Questo perchè cambia l’interpretazione del fuorigioco passivo: in parole povere,  un giocatore in off side può essere rimesso in gioco dal tocco di un avversario. Si legge sul Corriere: “Influenzare – interferire – un avversario significa ostruirgli «chiaramente la linea di visione o contendendogli il pallone». Trarre vantaggio dalla posizione di off side significa giocare un pallone che«rimbalza o è deviato» (dunque non più solo rimbalza) da palo, traversa o da un avversario, ma anche giocare un pallone che è deviato da una parata o un salvataggio intenzionale. In tutti gli altri casi, se chi è in off side riceve il pallone da un avversario «che gioca deliberatamente il pallone (…) non si deve ritenere che abbia tratto vantaggio»“.

Questa modifica dovrebbe portare meno caos in campo, ma, come sottolinea il quotidiano, darà filo da torcere ai guardalinee.