Roma Calcio » AS Roma News » Mercato Roma, Becali: “Chiriches? Se ne può riparlare dopo il 28 agosto”

Mercato Roma, Becali: “Chiriches? Se ne può riparlare dopo il 28 agosto”

Le dichiarazioni dell’agente rumeno Ioan Becali su un importante obiettivo della Roma per la difesa

Vlad Chiriches

Vlad Chiriches

MERCATO ROMA BECALI  CHIRICHES 28 AGOSTO / ASROMALIVE.IT – Ormai da tempo la Roma sta monitorando la situazione di Vlad Chiriches, centrale rumeno dello Steaua Bucarest. Quando sembrava che il passaggio del giocatore al Tottenham fosse ormai imminente, la trattativa è naufragata ed allora i giallorossi hanno deciso di riprendere questa pista. Il procuratore del difensore, Ioan Becali, raggiunto da Radio Manà Manà Sport,  ha fatto il punto della situazione al riguardo. Queste le sue parole: “I rapporti con la Roma ci sono sempre stati da tanti mesi a questa parte. Posso però dirvi che, da due settimane, la trattativa si è raffreddata poichè la società giallorossa non può andare oltre l’offerta prenotata di 6 milioni di euro. Sabatini – ha detto Becali ha presentato due offerte per il ragazzo: una di 6 milioni di euro; un’altra di 2,5 mln subito e 4 in un secondo momento in base alle partite giocate. Walter mi ha detto che oltre 6 milioni l’offerta dei giallorossi non poteva arrivare, poichè sarebbe stato un sacrificio troppo grande per le casse del clubL’attuale valutazione di Chiriches oscilla tra gli 8 e i 9 milioni di euro, ma ripeto è tutto per ora rimandato al 29 agosto dopo la gara di qualificazione dello Steaua alla prossima Champions League. In linea di massima – ha aggiunto – il difensore rimarrà allo Steaua fino a gennaio, ma poi, come ben sapete, nel mercato tutto è possibile. Anche il Tottenham era sul giocatore ma l’offerta che abbiamo ricevuto non ci ha pienamente convinto: 8 milioni pagabili in un anno e mezzo con quattro rate. La nostra risposta era stata o 10 milioni subito o niente. Tornando all’interesse della Roma posso dire che se ne potrebbe riparlare dopo il 28 agostoMi sono visto più volte con Sabatini e con Pietro Chiodi, mio collaboratore, e ci sono state diverse occasioni nelle quali si è parlato del difensore della nazionale rumena“.