Roma Calcio » AS Roma News » Open Day: striscioni, cori e messaggi “volanti”

Open Day: striscioni, cori e messaggi “volanti”

Difficile dimenticare il 26 maggio

L'attaccante giallorosso Mattia Destro, oggi finito nel mirino dei tifosi

L’attaccante giallorosso Mattia Destro, oggi finito nel mirino dei tifosi

STRISCIONI CORI OPEN DAY/ASROMALIVE.IT – Come ampiamente prevedibile, il clima all’Olimpico, per l’Open Day, è tutt’altro che idilliaco, nonostante questo sia ufficialmente il primo giorno di una nuova stagione.

L’imminente cessione di Lamela, comunque apparso sorridente, e la finale del 26 maggio sono argomenti fin troppo presenti nel cuore e nella mente dei tifosi. Da segnalare in particolare tre striscioni: “Non saper rimediare ad una sconfitta è peggiore della sconfitta stessa”, “Giù le mani da Lamela” e “17.8.13 disinfestate Trigoria” (riguardante il prestito del campo di allenamento alla Juventus).

In più non poteva mancare lo sfottò, il solito “messaggio aereo” dei tifosi laziali con su scritto: “26.5.13 la verità reale è che v’avemo fatto male” e un “26.5 noi non dimentichiamo” srotolato in Curva Sud.

Da segnalare inoltre i fischi a Mattia Destro (oltre ai classici cori contro Osvaldo) che avrà sì sbagliato molti gol ma ha dimostrato che se sta bene potrà essere molto utile alla causa romanista.

Infine, una curiosità che denota come la cessione di Lamela sia sempre più vicina. Tra il pubblico dell’Open Day c’è anche Sofia Herrero la fidanzata del Coco che prima ha twittato una foto dello stadio Olimpico e poi quando il suo ragazzo è stato presentato ha scritto : “Que gran farsa….“ (inutile tradurre). Il tweet è stato immediatamente rimosso. Ulteriore indizio? Nel corso dell’esercitazione sui tiri in porta Lamela si è allontanato per svolgere corsa a parte. Lo stesso successe lo scorso anno con Fabio Simplicio che poi lasciò la Roma.

Valerio De Santis