Roma Calcio » AS Roma News » I tifosi inglesi su Gervinho: “Attenzione, non segna mai!”. Al Lille, però, 28 gol in 2 stagioni

I tifosi inglesi su Gervinho: “Attenzione, non segna mai!”. Al Lille, però, 28 gol in 2 stagioni

I tifosi inglesi, in particolare quelli dell’Arsenal, hanno voluto spedire un monito a quelli giallorossi sull’attaccante ivoriano

Gervinho contro il Verona

Gervinho contro il Verona

TIFOSI INGLESI GERVINHO / ASROMALIVE.IT – Il primo anno di gestione americana è stato all’insegna del tiki-taka voluto da Luis Enrique sullo stile del Barcellona. Purtroppo, però, la squadra allenata dal tecnico asturiano non aveva gli stessi giocatori di quella di Guardiola; inoltre l’ex laterale blaugrana ha trovato in Italia un campionato molto diverso da quello spagnolo. Insomma, al profondità, le azioni in verticale sono mancate molto. Spesso i terzini tornavano indietro invece che tentare di saltare l’uomo e proporsi in area, o semplicemente crossare (vedi Josè Angel). Con Zeman si è vista sicuramente maggiore profondità e maggiori tagli ma, anche quest’anno, la sensazione è che mancasse un giocatore capace di saltare l’uomo, di creare occasioni per le punte (nonostante questo compito, sia stato svolto da Lamela in maniera buona, anche se a fasi alterne). Ed ecco, allora, Gervinho, un giocatore che, oltre ad essere capace a ritagliarsi spazio, ad eludere l’avversario; è anche abile nei passaggi. In queste due prime partite di campionato, però, si è visto anche il limite dell’ex Arsenal: ha problemi in fase realizzativa. Contro il Verona, ad esempio, è sembrato quasi impossibile che sia riuscito a sbagliare gol già fatti. I tifosi inglesi, specialmente quelli dell’Arsenal, appunto, hanno avvertito i romanisti con tweet e video su youtube, affermando che Gervinho non sa segnare. Facendo un passo indietro, però, alle stagioni 2009/2010 e 2010/2011, quando l’attaccante ivoriano era al Lille, si può notare che i gol messi a segno sono stati 28 in 67 partite. Una media di 14 gol a stagione, quasi uno ogni due partite. Insomma, perché non sperare che Garcia possa portare nuovamente Gervinho al gol?

Marco Pennacchia