Roma Calcio » AS Roma News » PRIMAVERA De Rossi: “Lanciano squadra ostica, ma abbiamo meritato”. Musto: “Ora segno in campionato”

PRIMAVERA De Rossi: “Lanciano squadra ostica, ma abbiamo meritato”. Musto: “Ora segno in campionato”

Alberto De Rossi

Alberto De Rossi

Al termine del match di Coppa Italia Primavera, vinto dalla Roma per 2-0 contro il Lanciano, l’allenatore giallorosso Alberto De Rossi ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:

Vittoria con il Lanciano, partita difficile?
Si, lo sapevamo che era una squadra difficile, molto organizzata. L’avevamo visionata anche contro il Milan. Oggi, però, abbiamo meritato la vittoria, soprattutto dopo il vantaggio.

Utzeri e Vina oggi titolari. Come li ha visti?
Utzeri sta crescendo e meritava questa maglia da titolare. Ha un brande talento. Vina ha personalità, è bravo nella gestione della palla, ma da lui voglio sempre qualcosa in più. Trani non stava benissimo, riuscivamo a gestire la palla, ma la loro densità ci costringeva a non gestire la palla.

Sesta vittoria su sei.
Non sono state tutte vittorie semplici, ma siamo una squadra che lotta. Ci carichiamo, giochiamo tutta la partita e abbiamo dei valori mentali ben noti. Vogliamo migliorare sotto l’aspetto tecnico. Abbiamo qualche giocatore nuovo e vogliamo crescere tutti insieme. Dobbiamo migliorare come gioco di squadra.

Prima della sosta c’è Trapani.
Sarebbe bello vincere. Darebbe ancora di più forza al gruppo. Il Trapani è una squadra che conosciamo e che dovremmo prendere sul serio.

Dopo il tecnico dei giallorossi, è stata la volta del giovane MUSTO:

Musto sei entrato e hai segnato…
Quando vengo chiamato in causa cerco sempre di fare quello che mi chiede il mister. Oggi è andata bene.

Partita bloccata nel primo tempo…
Si è vero, ma poi nella ripresa, piano piano abbiamo giocato meglio, di squadra e alla fine ce l’abbiamo fatta.

Sei vittorie su sei. Ve l’aspettavate?
Ci poteva scappare anche un pareggio, ma va bene così. Ora non vogliamo fermarci

Due gol in coppa, aspettiamo quello in campionato.
Anch’io. Speriamo di buttarla dentro!

Fonte: Romanews.eu