Roma Calcio » AS Roma News » ROMA-LAZIO 2-0 Garcia: “La chiesa è tornata al centro del villaggio. Il rigore? Kevin era stanco”

ROMA-LAZIO 2-0 Garcia: “La chiesa è tornata al centro del villaggio. Il rigore? Kevin era stanco”

Rudi Garcia

Rudi Garcia

Ecco le parole del tecnico della Rudi Garcia dopo il derby vinto per 2-0 contro la Lazio:

I derby si vincono e si festeggia. Io vorrei partire dalle sue emozioni?

“Abbiamo rimesso la chiesa al centro del villaggio, è un detto francese. E’ una partita importantissima per noi, sopratutto per i nostri tifosi. Un derby non si gioca, si vince. Non dimentico che è la quarta consecutiva”.

C’è una preparazione particolare per il ritmo nel secondo tempo?

“Nel primo tempo la squadra avversaria gioca, non dimentico che la Lazio ha giocato tre giorni fa. Io duranti i 4 anni al Lille ho sempre giocato le coppe europee però il calo arriva”.

Sabatini disse che è una squadra da Champions, lei disse da Europa. Ha ragione lui?

“L’obiettivo sono i primi cinque posti, anche io sono ambizioso ma è troppo presto. Non abbiamo giocato tante partite e non possiamo sapere il vero livello della squadra, ma mi piace”.

De Rossi è il primo che va al centro a sbrogliare in difesa le situazioni complicate?

“Difendere bene è una forza della squadra intera, non solo di difesa e centrocampo. La cosa più importante è che 11 giocatori difendano insieme”.

La qualità di gioco della Roma è migliore di Napoli, Juventus, Inter e Fiorentina?

“Sinceramente non ho visto molte partite, fino adesso ho guardato bene gli avversari. Una cosa importante è che la Juve e le milanesi giocano le coppe europee”.

Il dato interessante è che arrivano i gol dalle retrovie, come la Juventus. E’ vostra intenzione continuare così?

“Giochiamo in modo differente dalla Juve, la mia filosofia è attaccare e segnare un gol in più dell’avversario. I terzini devono attaccare, il gol di Balza è un simbolo. Mi piace dopo tutto quello che ha passato”.

Il rigore lo ha tirato Ljajic invece di Strootman. Perché?

“Era la fine della partita e Kevin era molto stanco”.

ASCOLTA L’AUDIO

Fonte: Sky Sport

Ecco le parole del tecnico giallorosso a Premium:

“Abbiamo giocato bene nel secondo tempo. Anche nel primo tempo mi sarebbe piaciuto però segnare un gol.”

Questa squadra sembra aver voltato pagina. Per lei è stato difficile imprimere questa spinta o i giocatori erano già pronti?

“E’ merito di tutti, non solo mio. Ho trovato una Roma con un ambiente negativo, lo abbiamo visto durante il ritiro a Riscone. La cosa più importante è che giochiamo da squadra e lo facciamo dall’inizio della stagione. Era importante cominciare bene”

Sa che settimana l’aspetta? Per fortuna che giocate mercoledì

“Ho detto ai miei giocatori di esultare per questa vittoria ma anche di prepararsi bene mercoledì, sarà difficile vincere. Noi ci proveremo”

La più grande difficoltà nella preparazione di questo derby?

“Ho sentito la pressione, ancora di più per i nostri 3 giocatori romani. Abbiamo lavorato bene ma ho voluto che la pressione non arrivasse troppo presto. Due giorni fa abbiamo fatto cose più “divertenti”; oggi abbiamo avuto una buona mentalità”.

Il cambio di Florenzi è stato dovuto a questo?

“E’ normale, abbiamo bisogno di rimettere le cose nell’ordine naturale e lo abbiamo fatto nel pomeriggio”

Ha cambiato faccia alla squadra. Ma lei rischia di avere un nemico in casa. Lei toglie Totti e la Roma conquista il rigore..

“Ho parlato con Totti di questa cosa quando Adem l’ha conquistato: “Tu esci e c’è sempre un rigore””

Il 26 maggio

“Siamo una squadra diversa dall’anno scorso. La verità è che è una nuova stagione, l’anno scorso è finito”

La Roma ha dimostrato una grande solidità. La gestione dei rigoristi? A Parma ha tirato Strootman…

“Esiste un ordine ma oggi Kevin era molto stanco”

Su Ljajic

“E’ un giocatore giovane ma si è preso la responsabilità del rigore. Mi piace un giocatore così”.

Fonte: Mediaset Premium

Ecco le parole del mister giallorosso alla Rai:

Dopo il gol di Balzaretti, grande serenità nella Roma? Partita cambiata con Ljajic?

“Si è normale, abbiamo giocatori buoni. L’importante è lo spirito con cui si affronta anche per chi sta in panchina”

Segnate 9 reti, tutte le secondo tempo. C’è un segreto?

“Nel primo tempo gioca anche la squadra avversaria, la Lazio ha giocato tre giorni fa e io conosco le settimane a tre gare. Arriva sempre un calo fisico, non sapevamo quando. Abbiamo detto di sfruttare questo momento e abbiamo giocato un bellissimo secondo tempo. E’ importante che non solo gli attaccanti segnano ma che i pericoli arrivano da tutti”.

Quando vi può far cresxcere il fatto che non giocate le coppe?

“Spero sia un vantaggio, io guardo le coppe e dobbiamo avere la fame per finire nei primi 5 posti”

12 punti un gol subito e dieci fatti. Qual è la percentuale del momento?

“Non lo so, spero percentuale bassa. Sicuro ci sono sempre cose da migliorare”.

Fonte: Rai Sport

Ecco le parole del mister Garcia al canale monotematico giallorosso:

Complimenti per il derby vinto. Ha detto di essere più romanista da oggi… çe sue emozioni?

“E’ stata una cosa magica. Per vincere abbiamo giocato un bel secondo tempo e ci siamo difesi bene per tutta la partita.”

Primo tempo con tanto possesso. Una scelta saper aspettare?

“Ho chiesto ai miei giocatori di essere più pazienti delle altre volte. Tutto il lavoro che facciamo nel primo tempo lo concretizziamo nel secondo. Tutti hanno lavorato bene, anche Borriello in 5 minuti ha fatto un lavoro in difesa incredibile, dispiace che non ha segnato. Il gol di Balzaretti è un simbolo, ricordo il suo momento no al ritiro di Riscone e oggi ha risposto bene”.

Come ha fatto a capire come lavorare in questa città?

“Ho capito in due ore, forse meno, che serviva carattere e serviva fare le cose per i giocatori e per giocare bene. Abbiamo lavorato tanto e duramente, quando si lavora bene si possono sfruttare i vantaggi in seguito

La commozione di Balzaretti. Qualche voto per lui in passato è stato piuttosto basso…

“E’ vero, chi conosce il calcio sa che abbiamo bisogno di giocatori che lavorano per gli altri. Come Daniele, che oggi ha giocato in maniera fantastica. La squadra ha un equilibrio, non abbiamo preso gol per merito di tutti”

La Lazio?

“Una buona squadra, Petkovic lavora bene. E’ una squadra con cui è difficile giocare, ma oggi era il giorno della Roma”

Abbiamo rimesso la chiesa al centro del villaggio?

“Si, è un detto francese, ha il significato che ha”

La Samp?

“E’ importante preparare la gara di mercoledì, che arriva subito. Spero che la squadra sia ancora al 100% per fare una bella partita,è importante per noi.

Fonte: Roma Channel