Roma Calcio » AS Roma News » CORRIERE DELLA SERA Totti ritorna dopo la sosta, Gervinho «vede» il Chievo

CORRIERE DELLA SERA Totti ritorna dopo la sosta, Gervinho «vede» il Chievo

Totti abbraccia Gervinho

Totti abbraccia Gervinho

(G. Piacentini) – Francesco Totti migliora, e «punta» la gara contro il Cagliari di lunedì 25 novembre. Il controllo a cui il capitano giallorosso si è sottoposto ieri mattina a Villa Stuart ha dato i risultati sperati, evidenziando un«miglioramento della lesione miotendinea della regione ischiocrurale avvenuta durante la gara Roma-Napoli». Una buona notizia per Totti, che domenica ha sofferto da casa mentre i compagni vincevano a Udine e che non vede l’ora di rientrare.

Per questo sta continuando con la fisioterapia e i medici stanno trattando la sua lesione con il fattore di crescita per accorciare i tempi di recupero. A giorni comincerà a lavorare in acqua e tra circa una settimana si sottoporrà a nuovi controlli, dai quali si capiranno con maggiore certezza i tempi di recupero. Se tutto andrà come previsto, Garcia dovrà rinunciare al suo giocatore più forte per le gare con Chievo (arbitra Peruzzo), Torino e Sassuolo. In caso contrario sarebbero a rischio anche quelle con Cagliari, Atalanta e Fiorentina, che si gioca l’8 dicembre.

Più o meno negli stessi giorni è previsto il rientro di Mattia Destro, dal quale arrivano segnali confortanti e che ha ricominciato a calciare il pallone con una certa forza. Tornerà molto prima, invece, Gervinho. L’ivoriano, che ieri ha svolto lavoro differenziato e oggi dovrebbe ricominciare ad allenarsi con il gruppo, migliora di giorno in giorno e se fosse dipeso da lui sarebbe partito anche per Udine. Lo staff medico ha invece optato per un recupero soft, ma a meno di imprevisti il tecnico francese lo inserirà nella lista dei convocati per la partita di giovedì sera all’Olimpico. Una gara in cui Garcia non avrà a disposizione Maicon, fermato ieri per un turno dal giudice sportivo dopo il rosso di Udine, e nella quale aumenta il «pericolo giallo»: oltre a Benatia e Castan, infatti, sono entrati in diffida anche De Rossi e Florenzi.

Ieri pomeriggio a Trigoria si è svolta l’Assemblea degli azionisti, in cui si è parlato anche del progetto del nuovo stadio. «E’ un’iniziativa – le parole del d.g. Mauro Baldissoni – di sviluppo della società. Non ci sono ritardi, è stato attivato un percorso circa un anno e mezzo fa, sono state verificate le aree che presentavano maggiori compatibilità per la costruzione di uno stadio e da questa indagine ne è stata scelta una. La presentazione del master plan è in fase avanzata e ci sarà presto, al momento però questa è in gestione alla Holding». 

Fonte: Corriere della Sera