Roma Calcio » Rubriche Calcio Roma » Amarcord » INTER-ROMA Tanti gli ex di turno, ma nessuno partirà titolare

INTER-ROMA Tanti gli ex di turno, ma nessuno partirà titolare

Maicon, ex difensore interista

Maicon, ex difensore interista

Storie di mercato, di intrecci, di trattative; Inter-Roma negli ultimi anni non è stata solo una sfida sul rettangolo di gioco, bensì ha rappresentato per molti calciatori un viatico nelle varie carriere, quasi un filo conduttore tra due club così lontani ma strategicamente e potenzialmente molto vicini. Sono tre per parte gli ex di turno della sfida di questa sera a San Siro, ma ironia della sorte, nessuno di questi sei elementi partirà titolare, sia per scelta tecnica che per infortuni vari.

Militano tra le fila nerazzurre due difensori che hanno firmato la storia recente della Roma; Walter Samuel, soprannominato The Wall, era il leader difensivo della squadra campione d’Italia nel 2001. Rimasto nella capitale fino al 2004, l’argentino è passato all’Inter dopo una breve e dolorosa parentesi nel Real Madrid. Cristian Chivu, centrale rumeno che ha indossato la maglia giallorossa dal 2003 al 2007, viene ricordato meno positivamente dai suoi ex tifosi, soprattutto per il suo passaggio repentino ai rivali interisti. C’è anche Marco Andreolli, difensore classe ’86 cresciuto nel club meneghino ma passato alla Roma proprio nel mezzo dell’affare Chivu; poche le presenze per l’ex Under 21 con la squadra romanista, ed ora si ripresenta nel roaster nerazzurro con un pò più d’esperienza alle spalle.

Salterà la sfida di oggi un ex nerazzurro mai dimenticato dalla tifoseria: il brasiliano Maicon, alla prima stagione in giallorosso, è uno dei simboli dell’era d’oro del presidente Moratti alla guida dell’Inter, visto che è stato titolare dal 2006 al 2012, periodo in cui la società ha portato a casa ben 11 trofei. Anche l’argentino Nicolas Burdisso rappresenta un pezzo del recente passato interista, visto che è stato l’ultimo calciatore ad indossare la storica maglia numero 3 dell’Inter, poi ritirata dopo la scomparsa di Giacinto Facchetti. Infine c’è Mattia Destro, anch’egli indisponibile per l’infortunio al menisco, cresciuto ad Appiano Gentile ma dimenticato troppo presto dalla dirigenza nerazzurra; la vendetta del 22enne attaccante non si è fatta attendere, visto che lo scorso anno ha timbrato con 3 reti l’eliminazione dell’Inter nelle semifinali di Coppa Italia.

Keivan Karimi