Roma Calcio » A- Senza categoria » ROMA-NAPOLI Maradona: “Giallorossi vanno come un treno ma Benitez ha cambiato la mentalità dei partenopei” (VIDEO)

ROMA-NAPOLI Maradona: “Giallorossi vanno come un treno ma Benitez ha cambiato la mentalità dei partenopei” (VIDEO)

Diego Armando Maradona e Giovanni Di Marzio, osservatore che scoprì 'el Pibe' quando aveva 17 anni

Diego Armando Maradona e Giovanni Di Marzio, osservatore che scoprì ‘el Pibe’ quando aveva 17 anni

Queste le parole di Diego Armando Maradona rilasciate nella visita a Milano sul match di domani tra Roma e Napoli:

“La partita di domani è difficile per tutte e due le squadre domani dovranno confermare tutto il bene che stanno facendo che è tanto. Credo che il Napoli debba andare rilassato, la Roma deve vincere e il Napoli deve attaccarla quando può attacarla. Benitez sta facendo un gran lavoro ma noi allenatori abbiamo poco da fare quando la palla rotola, dipende dai giocatori. Vedo un Napoli con un’altra mentalità rispetto agli anni passati. La Roma sta andando come un treno e non si può lasciare da parte, ma dico che il Napoli ha più fame di vittoria della Roma e speriamo che il Napoli domani faccia una grandissima partita. Io non son uno che indovina chi vince o chi perde, vorrei che la partita si giocasse aperta e che ci siano tanti gol”.

(GUARDA IL VIDEO)

La vai a vedere domani

“Si, in campo o in televisione sicuramente la vedo”.

”Quando va via Benitez mi piacerebbe allenare il Napoli” ha continuato Maradona, spiegando che ”cambiano ovunque gli allenatori, dalla Spagna all’Italia, dall’Inghilterra alla Russia, ma ci sono persone hanno paura di me. Per questo non sto allenando”.

Il Pibe de Oro ha dato un giudizio anche su Francesco Totti: “E’ un grandissimo campione e lo sarà per tutta la vita. Gli voglio bene, sono stato con lui e Cassano a Trigoria tanti anni fa. E’ divertente ma è anche un signore quando è necessario, in campo è un giocatore che non si nasconde mai. Spero di parlare con lui e un giorno di vedere come si sente ad essere al posto dove sono stato io in passato”.

Fonte: Gazzetta dello Sport