Roma Calcio » AS Roma News » AS ROMA Desideri: “Ljajic rimpianto a livello tecnico, grande affare per la Roma”

AS ROMA Desideri: “Ljajic rimpianto a livello tecnico, grande affare per la Roma”

desideri

L’ex calciatore della Roma, ora osservatore per la Fiorentina, Stefano DESIDERI ha rilasciato un’intervista nel corso del programma “1927 La storia continua” in onda sulle frequenze di Radio Manà Sport 90.9 per parlare dell’ottimo campionato dei giallorossi e della stagione del club viola.

Come va l’esperienza alla Fiorentina?

“Ormai siamo una bella comunità di ex romanisti a Firenze. Va bene, molto bene, i lavori procedono e la proprietà è molto contenta. Siamo in linea con quelli che sono i piani della società, anzi l’anno scorso è stato fatto più di quello che ci era stato richiesto e in questa stagione stiamo consolidando i risultati del passato campionato”.

A chi i meriti della trattativa Giuseppe Rossi?

“E’ stata una situazione difficile. Molto bravo Daniele Pradè a credere fortemente nell’affare e ad andare più volte a parlare in America con i medici che hanno operato Giuseppe. Daniele ci ha creduto molto ed ora i risultati sul campo lo stanno ripagando”. Roma e Fiorentina hanno due tra i centrocampi più forti della serie A.

Come valuti le due linee mediane?

“Giocano più o meno allo stessa maniera con caratteristiche dei giocatori ovviamente differenti ma che si integrano in maniera perfetta al gioco della squadra. La Roma ha una mediana più fisica della nostra, noi forse siamo più bravi a livello tecnico, ma alla fine il risultato è lo stesso. Parliamo di due centrocampi di altissimo livello. Anche chi entra dalla panchina si inserisce in un meccanismo collaudato, come fa molto bene Bradley nella Roma”.

Come valuti l’operazione della Roma nel comprare Adem Ljajic?

“Un rimpianto sicuramente a livello tecnico. Si parla di un calciatore eccezionale che l’anno scorso alla Fiorentina non era partito nel migliore dei modi ma che ha finito in maniera straordinaria. La Roma ha fatto un grande affare comprandolo”.

La Roma può competere fino alla fine?

“E’ difficile dire ora queste cose. Di certo sta facendo un inizio al di sopra delle aspettative di tutti, a differenza del passato anno che non riusciva niente. Quest’anno c’è autostima, una cosa importatissima nel calcio, c’è voglia di fare e questo è un gran segnale. La Roma ha i numeri per rimanere nelle parti alte della classifica”.

Cosa ha la Roma più della Fiorentina?

“La Roma ha molti punti più di noi prima di tutto (ride NDR). Noi abbiamo pareggiato due partite in maniera incredibile prendendo gol allo scadere. In questo campionato ci sono 4/5 squadre con lo stesso livello, poi la Juventus e il Napoli hanno qualcosina in più sicuro. Sarà una bella stagione fino alla fine”.

Mario Gomez come sta? Quando torna?

“E’ pronto a tornare già nella prossima gara contro il Verona. Il tedesco ci sarà anche contro la Roma sicuramente”. E’ vero che avevate pensato a Borriello per l’attacco? “Borriello era uno dei nomi sulla nostra lista, ma poi arrivò l’opzione Mario Gomez e abbiamo virato su di lui, vista anche l’importanza dell’operazione a livello d’immagine e di marketing”.