Roma Calcio » AS Roma News » ROMA-SASSUOLO Cesari: “Gli arbitri stanno condizionando il torneo. Ljajic viene toccato, era rigore”

ROMA-SASSUOLO Cesari: “Gli arbitri stanno condizionando il torneo. Ljajic viene toccato, era rigore”

Ljajic ammonito

Ljajic ammonito

L’ex arbitro Graziano Cesari ha commentato l’arbitraggio di Giacomelli in Roma-Sassuolo:

Gli arbitri stanno condizionando pesantemente il campionato di Serie A. Da Chievo-Juventus a Roma-Sassuolo, passando per De Marco durante Catania-Udinese, o il rigore negato a Pjanic contro il Torino e Cuadrado in Fiorentina-Napoli. Ci sono già troppi elementi a disposizione per definire enorme il condizionamento dei direttori di gara sul campionato. Giacomelli, arbitro di Roma-Sassuolo, è un ripescato dell’ultima ora. Gli arbitri di A devono essere venti. Lui è ventunesimo. Lo stesso Peruzzo è arrivato in A a ventotto anni, ora ne ha trentatré e non ha mai diretto un grande incontro. Significa che la situazione è grave. Se Collina, designatore Uefa, vede ciò che è successo durante Torino-Roma, non farà mai arbitrare match europei ai componenti del sestetto di quel match. Ieri poi c’è un falso clamoroso. La simulazione prevede che il calciatore che simula non venga toccato, che non ci sia contatto. Ljajic ieri viene toccato. Quindi per me è rigore. Di sicuro non c’è simulazione. Abbaglio clamoroso fu quello che ha portato all’annullamento del gol di Paloschi contro la Juventus, così come lo è il gol concesso a Tevez nel derby. Ieri, Llorente è in fuorigioco, non semplice da rilevare, ma che sia giusto far correre nel dubbio deve valere sempre, per ogni partita.”

 

 

 

Fonte: Trs