Roma Calcio » AS Roma News » ROMA-SASSUOLO Garcia: “Abbiamo fatto bene, ma senza quattro attaccanti è difficile giocare e creare occasioni” (AUDIO)

ROMA-SASSUOLO Garcia: “Abbiamo fatto bene, ma senza quattro attaccanti è difficile giocare e creare occasioni” (AUDIO)

Rudi Garcia

Rudi Garcia

Il tecnico della Roma Rudi Garcia è stato intervistato al termine della gara pareggiata per 1-1 all’ultimo minuto dai giallorossi contro il Sassuolo. Queste le sue parole:

Da quando non ci sono Totti e Gervinho la Roma crea meno occasioni e segna meno. Oggi però avete avuto comunque ottime opportunità.

“Avete detto tutto voi. Senza quattro attaccanti sarebbe difficile giocare e creare occasioni da gol per chiunque. Abbiamo fuori il capitano e Destro, Gervinho oggi era in panchina ma non aveva minuti nelle gambe, non si è mai allenato in gruppo. Borriello è uscito nel primo tempo. Nonostante tutto questo abbiamo fatto bene, non abbiamo concretizzato tutto il lavoro creato”.

Un giudizio sulla gara di Ljajic?

“Oggi Adem ha fatto molto bene, una grande partita. Sarebbe stata eccezionale se fosse riuscito a segnare. Non è stato bravo a realizzare il 2-0 e purtroppo in Italia quando la partita rimane sull’1-0 può succedere di tutto. Un cross, un calcio piazzato possono diventare pericolosi. I giocatori sono rientrati negli spogliatoi molto arrabbiati per non aver vinto”.

Poco equilibrio?

“Ho visto solo un’occasione del Sassuolo, pericoloso su errore nostro. Durante la partita non abbiamo sofferto niente. Complimenti al sassuolo che ha fatto fino alla fine di tutto per prendere questo punto. Noi dobbiamo gestire noi gli ultimi 20 minuti, abbiamo avuto occasioni gol ma anche nei minuti di recupero”.

Borriello come sta?

“Spero non troppo male perchè non poteva più giocare. Di sicuro al momento tutti gli infortunati sono là davanti e spero che dopo la sosta riusciremo a recuperare Gervinho e Borriello. Per il capitano sarà un po’ presto ma ha già iniziato a correre. Per Destro abbiamo 15 giorni per lavorare forte”.

In ottica scudetto, qual è l’incognita principale? L’organico ridotto o la capacità della squadra di reagire al primo vero appannamento?

“Non penso. Ho visto tutti i giocatori arrabbiati a fine partita. Siamo tutti delusi. Quando vinciamo 1 a 0 in casa che il tempo è finito, vedere l’avversario segnare e perdiamo 2 punti per pochi secondi è una cosa brutta. Però non ho dubbi sulla capacità di questa squadra di fare ancora belle cose. La prossima gara se togliamo 4 attaccanti a tutte le squadre sarebbe difficile per loro fare una bella partita”.

Destro?

“Mattia è semplice: ha bisogno di tempo per lavorare sul piano fisico. Spero di non avere la sfortuna di fare con lui più presto del necessario. Però se marco è infortunato, il capitano pure, spero che Gervinho verrà gestito bene…manca ancor aun po’ di tempo a mattia ma può aiutare la squadra, questo è sicuro”.

Juve-Napoli?

“Avevo detto che prima dovevamo vincere, non l’abbiamo fatto e quindi non conta niente. Però meglio un pareggio. E’ evidente”.

Certo con una vittoria ne avreste una delle due a un punto

“Non importa il risultato di Juve Napoli, saremo ancora primi alla prossima gara che giocheremo in casa”.

Fonte: Sky Sport

Un po’ di mea culpa della Roma, mancava il cinismo

Sì’, mancava l’efficacia. Nel calcio quando hai la possibilità di fare un secondo gol lo devi fare. Può succedere di tutto: un calcio piazzato, un colpo di fortuna dell’avversario. Bravo il Sassuolo nel credere fino alla fine nella propria fortuna

Teme qualcosa per il futuro dopo questo pareggio?

Il problema ora sono i 4 attaccanti sul fianco (infortunati, ndr). Spero di non dover essere costretto a farlo giocare troppo presto. Ora anche Gervinho va con la Costa d’Avorio, sarà una gestione intelligente del suo caso. Davanti abbiamo dei problemi

I tempi di recupero di Borriello?

Non è mai una buona cosa che debba uscir dal campo. Detto questo, non lo so

Avete concesso il contropiede al Sassuolo un paio di volte. Manca quell’equilibrio che ci ha impressionato altre volte

Non penso, il gol del Sassuolo non è arrivato così. Abbiamo lasciato un’occasione da gol a difesa schierata, abbiamo avuto la sfortuna di avere una palla del genere, è il calcio. Dovevamo segnare prima

Sembra esserci un fallo di Floro Flores su Bradley

Non importa, l’arbitro fa il suo mestiere. Non è fallo di Bradley, sicuramente, è in anticipo. Non parlo di questo, però spero che in futuro ci saranno decisioni in direzione diversa

Complimenti per le sue risposte. Ma sei preoccupato da un possibile calo della Roma?

Abbiamo avuto più occasioni nel secondo tempo rispetto al primo, abbiamo speso tanto nel primo tempo per pressare alti e non è possibile farlo per 90′

Con Totti c’era una media di tre gol a partita. Ora uno solo, ma le occasioni…

Le occasioni le abbiamo avute! Questo è l’importante, è mancata solo l’efficacia

Gervinho va in Nazionale?

Sì, non è al 100%. Io non posso perdere un altro giocatore davanti, per quello non l’ho schierato

Juve-Napoli la guarda?

Sì, sicuramente

Per chi fa il tifo?

Per nessuno, spero pareggino

Fonte: Mediaset Premium

Secondo pareggio consecutivo, c’è qualcosa che non va?

Quello che non va è che non abbiamo segnato il secondo gol, abbiamo avuto tante occasioni ma il calcio è cosi. Se non chiudi la partita può succedere di tutto. Abbiamo avuto un po di sfortuna ma è cosi, con Borriello fuori abbiamo avuto 4 attaccanti fuori ed è difficile quando non hai ricambi in attacco. Sono comunque soddisfatto, se continuiamo a giocare cosi vinceremo molte partite.

Sull’arbitraggio:

Non ho visto le immagini ancora, ma io so che Ljajic non è un simulatore, sicuramente il giallo è troppo. Se non è rigore non fa niente ma il giallo è troppo. Abbiamo comunque avuto molte occasioni, la colpa è nostra.

Sulla sosta, arriva al momento giusto? Squadra stanca?

No, sul piano fisico stiamo bene ma siamo messi male con gli infortuni. Spero che in questi quindici giorni si recuperi bene. Spero che Borriello recuperi bene, che Gervinho non abbia problemi in nazionale. Poi aspettiamo anche Destro.

Il pareggio avrà effetto negativo?

Sono sicuro di no, ho visto i giocatori arrabbiati, già pronti a vincere la prossima partita. È vero che quando prendi un gol alla fine sei frustrato, ma deve servire per il futuro e per la prossima partita.

Su Juventus-Napoli:

Avevo detto che avremmo dovuto prima vincere ma non lo abbiamo fatto, ora non conta niente. Per noi è meglio un pareggio.

Fonte: Rai Sport

LA CONFERENZA STAMPA

L’allenatore della Roma Rudi Garcia ha parlato in conferenza stampa dopo l’amaro pareggio interno contro il Sassuolo, giunto all’ultimo dei quattro minuti di recupero con il gol di Berardi. Queste le parole del tecnico francese:

Una gara difficile, non ci si aspettava il pareggio nel finale. Che gara ha visto?

“E’ semplice da analizzare, bisognava segnare il secondo gol per chiudere la partita. Quando si è 1-0 può succedere tutto, un colpo di sfortuna per noi o un calcio piazzata. Abbiamo mancato di efficacia, questo è stato il nostro problema”.

Senza Totti e Gervinho ancora meno occasioni create e ancor meno concretizzate. 

“Giocare senza quattro attaccanti non sarebbe facile per nessuno. Oltre a Totti e Gervinho ci manca Destro e oggi si è fatto male anche Borriello. Se Ljajic avesse segnato le due occasioni avute staremmo parlando di un’altra prestazione della Roma e di un altro risultato”.

Dalla gara con l’Udinese però solo un gol a partita realizzato.

“Ogni gara va valutata senza paragonarla con altre. Giocare in casa è una cosa, giocare in trasferta è un’altra. A Torino la squadra ha fatto bene, col Chievo abbiamo avuto tante occasioni. C’è un po’ di frustrazione, ma servirà in futuro già per la prossima gara”.

Un giudizio su Maicon che non sembra lo stesso dopo l’infortunio contro la Sampdoria

“Non è mai facile rientrare ed essere subito al 100%. Possiamo allenarci forte ma solo le gara fanno tornare la forma perfetta. Oggi Maicon ha attaccato molto, deve ancora ritrovare la migliore forma”.

Lei rifiuta il calo fisico. Allora è un calo mentale, psicologico?

“No non è niente di tutto questo, quando non facciamo gol può arrivare un risultato diverso dalla vittoria. Abbiamo fatto due pareggi ma io poi guardo la prestazione: preferisco un pareggio giocando bene che vincere giocando male su dieci partite. Può succedere di vincere una gara con un po’ di fortuna, ma alla lunga è sempre meglio giocare bene”.

La sostituzione di Pjanic. Era stanco o è stato per motivi tattici?

“Pensavo di segnare il secondo gol e volevo un giocatore fresco per andare in profondità. Per questo ho messo Caprari. Con Pjanic siamo più forti sul possesso palla, ma tenere il pallone venti minuti mi sembra più pericoloso che inserire un giocatore che vada in profondità. Credevo potessimo segnare così”.

Come sta Gervinho? Stava per entrare poi ha preferito inserire Caprari.

“Ho preferito un giocatore al 100%, senza rischiare Gervinho. Ora ha una settimana per preparare la gara con la Costa d’Avorio, se al 100% meglio che giochi con la sua nazionale. Poi avremo cinque giorni per recuperarlo a pieno per il Cagliari. Raccomandazione alla Costa d’Avorio? Devono farlo allenare in maniera intelligente”.

ASCOLTA L’AUDIO