Roma Calcio » AS Roma News » Villarreal-Roma, Spalletti: “Stanotte torneremo alle 4, domenica devo cambiare per forza”

Villarreal-Roma, Spalletti: “Stanotte torneremo alle 4, domenica devo cambiare per forza”

Villarreal-Roma Europa League

Luciano Spalletti ©Getty Images

VILLARREAL-ROMA DICHIARAZIONI DZEKO – Il tecnico giallorosso Luciano Spalletti ha parlato ai microfoni di ‘Sky Sport’ al termine della partita contro il Villarreal, vinta per 4-0 al Madrigal. Ecco le sue dichiarazioni:

Il Barcellona ha faticato, voi arrivate qui e ne fate 4
Sicuramente abbiamo giocato una buona partita e la qualità delle giocate ha fatto la differenza, Edin in primis. Ad inizio partita siamo stati un po’ contratti, siccome abbiamo questo rapporto con le partite in Europa, questo risultato spero che gli dia quella convinzione che ci voleva. Abbiamo giocato contro una squadra forte.

Il calcio italiano ha migliorato Edin Dzeko?
E’ un ragazzo sensibile che ha un carattere particolare, nel senso che poi se le sente addosso le responsabilità e quando le cose non sono andate era il primo a starci male. Il secondo gol è da attaccanti veri, da quelli maturi. E’ un giocatore forte che ha anche personalità, diventerà fortissimo.

Sulla competizione
L’essenziale è giocare le nostre partite, il nostro calcio fatto di qualità e individualità forti, perché anche le giocate individuali possono fare la differenza.

Sulla maturazione della squadra
Noi stiamo facendo dei passi in avanti, però siamo stati costretti ad abbassarci, gli abbiamo dato il pallino in mano, ogni volta non riuscivamo a fare le ripartenze. Su questo dobbiamo lavorare. Tutto è possibile perché la squadra ha nelle capacità di difendere e di ripartire. Perdiamo troppi palloni, i palloni riconquistati non li rendiamo nostri.

E’ stato più il lavoro collettivo o singolarmente a livello individuale?
Anche questo è un modo di guardare corretto. Sono un po’ tutti e due, è chiaro che se dentro la squadra si riesce ad essere più compatti a livello di gioco cresce anche il livello individuale dei calciatori e di conseguenza siamo più forti. Questa squadra sta crescendo, sta nascendo. Da Fazio a Strootman a Dzeko. La squadra è cresciuta e aveva bisogno di questo, il vantaggio più importante. Noi torniamo alle 4 alle 5 stanotte a casa, e ho bisogno di cambiare per domenica. Vi farò vedere che quelli che non hanno giocato stasera saranno altrettanto forti. Il gruppo forte rende anche i singoli più forti.