venerdì, 7 Agosto, 2020
Home Blog Pagina 2

Calciomercato Roma, Friedkin “sogna” il nuovo direttore sportivo

Calciomercato Roma, Dan Friedkin ha un sogno come nuovo direttore sportivo per la sua avventura in giallorosso.

calciomercato Roma
Simbolo Roma in tribuna (Getty Images)

Uno dei primi tasselli per costruire la Roma di Dan Friedkin passa inevitabilmente dalla nomina di un nuovo direttore sportivo. In questa direzione nelle scorse settimane si sono già rincorsi molti rumors.

Uno dei nomi più caldi era quello di Nicolas Burdisso, ex difensore giallorosso che accetterebbe con entusiasmo il ritorno nella Capitale. Con il cambio di società tuttavia potrebbero aprirsi nuovi scenari. Negli ultimi giorni sono circolate voci su due vecchie conoscenze dalle parti di Trigoria. La prima riguarda Walter Sabatini, attuale ds del Bologna, che sembra però non essere interessato a causa delle sue precarie condizioni di salute che non gli permettono di avere impegni troppo stressanti.

La seconda è rappresentata dal clamoroso ritorno di Gianluca Petrachi dopo il recente addio nel mese di giugno. Anche questa pista sembra difficilmente percorribile perché i rapporti con il tecnico Fonseca pare siano parecchio incrinati.

In realtà il sogno di Dan Friedkin come nuovo direttore sportivo risponde a un nome di indiscusso rilievo e sicura esperienza.

LEGGI ANCHE >>> Cessione Roma, Friedkin: all’orizzonte un clamoroso ritorno

LEGGI ANCHE >>> Stadio Roma, Raggi: “Continueremo ad andare avanti”

Calciomercato Roma, Friedkin vuole Paratici

Calciomercato Roma
Paratici insieme a Nedved @Getty Images

Secondo Sportmediaset infatti, il nuovo proprietario giallorosso vorrebbe affidare la poltrona di ds a Fabio Paratici, attuale CEO della Juventus. Anche in questo caso si parla di una strada difficilmente percorribile per diversi motivi.

Innanzitutto il divorzio dai bianconeri sembra davvero un’eventualità remota. Tuttavia, se l’avventura della “Vecchia Signora” in Champions dovesse concludersi in maniera deludente, le carte in tavola potrebbero cambiare. Anche in quel caso però ci sarebbe da battere la concorrenza di molti club che da tempo sono sulle sue tracce (Manchester United in primis).

C. C.

 

 

Stadio Roma, Raggi: “Continueremo ad andare avanti”

Stadio Roma, la sindaca di Roma Virginia Raggi ha rassicurato sull’iter della costruzione della nuova “casa” giallorossa

stadio roma
Virginia Raggi (Getty Images)

L’accordo preliminare sul passaggio di proprietà firmato tra James Pallotta e Dan Friedkin apre per la Roma nuovi scenari sul futuro. Sono tante le questioni che la nuova società dovrà affrontare.

Dalle questioni economiche a quelle dirigenziali, l’agenda di Dan e Ryan Friedkin è già piena di appuntamenti. Poi c’è sicuramente il discorso tecnico. I tifosi giallorossi sognano una squadra in grado di competere con i maggiori club europei.

Dal punto di vista sportivo infatti, gli della prima gestione americana sono stati avari di soddisfazioni. Il punto più alto è stato toccato senz’altro con il raggiungimento della semifinale di Champions League nel 2018. Per il resto ci sono soltanto da ricordare le 10 vittorie di fila nelle prime partite di campionato nel 2013/2014 e il secondo posto ottenuto da Spalletti nel 2017 con il record di punti nella storia della squadra capitolina (87).

LEGGI ANCHE >>> Cessione Roma, Friedkin: all’orizzonte un clamoroso ritorno

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Roma, UFFICIALE: comunicato dal Belgio

Stadio Roma, la Raggi rassicura sull’iter

stadio roma
Lupa capitolina (Getty Images)

Una delle strade per riuscire ad affermarsi dal punto di vista sportivo, passa inevitabilmente dalla costruzione del nuovo stadio di proprietà. Da qualche settimana si parla dell’imminente firma per la cessione dei terreni di Tor di Valle a Vitek. Anche in Giunta l’iter sembra finalmente ben avviato e nonostante il passaggio di proprietà  da Pallotta al gruppo Friedkin non dovrebbero esserci rallentamenti.

Conferme in questa direzione sono arrivate anche dalla sindaca di Roma Virginia Raggi che a margine di una iniziativa alla Biblioteca Laurentina ha dichiarato semplicemente “Noi continuiamo ad andare avanti”. Un’altra buona notizia per i sostenitori giallorossi che sperano in futuro di grandi imprese.

C. C.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Roma, la quota dei bookmaker per Castrovilli in giallorosso

Cessione Roma, Friedkin: all’orizzonte un clamoroso ritorno

Cessione Roma, Dan Friedkin ha già iniziato a mettersi al lavoro per costruire squadra e società del futuro.

Cessione Roma Friedkin
Dan Friedkin a sinistra (Getty Images)

La firma di Pallotta sull’accordo preliminare per cedere la Roma a Dan Friedkin, è arrivata in nottata. Adesso si aspetta solo il closing che avverrà entro la fine agosto. Poi il magnate texano sarà ufficialmente il nuovo presidente dei giallorossi.

Il prezzo finale del passaggio di proprietà è di 591 milioni, di cui 300 per coprire i debiti e 90 per ricapitalizzare la società. Nel frattempo, come riporta il Corriere dello Sport, i tecnici di Friedkin sono già in movimento per cercare nuovi partner e soprattutto uno sponsor che possa produrre il materiale sportivo dopo il divorzio dalla Nike.

In questa direzione i marchi più seguiti sembrano essere Adidas, New Balance e Puma, ma verrà presa in considerazione qualunque azienda faccia una buona offerta economica per immettere più denaro possibile nelle casse giallorosse.

LEGGI ANCHE >>> Cessione Roma, arriva la conferma ufficiale: il comunicato

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Roma, UFFICIALE: comunicato dal Belgio

Cessione Roma, con Friedkin pronto a tornare anche Totti

Cessione Roma
Francesco Totti (Getty Images)

Per quanto riguarda i calciatori, le prime mosse della nuova proprietà riguarderanno i rinnovi dei pilastri su cui costruire il futuro, come Zaniolo e Pellegrini. A livello dirigenziale invece potrebbe materializzarsi un clamoroso ritorno.

Sempre secondo il Corriere dello Sport infatti, il gruppo texano potrebbe far rientrare a casa Francesco Totti. L’ex “Capitano”, avrebbe un ruolo ufficiale e contribuirebbe a far crescere di più l’immagine della Roma nel mondo. Uno scenario verosimile anche perché lo stesso Totti, sin dal giorno del suo addio, ha sempre dichiarato che con un’altra proprietà sarebbe rientrato volentieri a Trigoria.

Sempre a livello dirigenziale si prospetta la conferma anche di Guido Fienga come CEO della società anche se con meno poteri rispetto a ora. Il vero punto interrogativo è rappresentato dalla posizione di Franco Baldini, uomo fidatissimo di Pallotta. Al momento sono tanti i dubbi intorno a lui.

C. C.

 

Calciomercato Roma, UFFICIALE: comunicato dal Belgio

Roma ufficiale Bianda
Bianda (Getty Images)

La notizia era nell’aria già da tempo, ma ora ha assunto i crismi dell’ufficialità: William Bianda giocherà la prossima stagione in Belgio. Tramite i propri canali ufficiali, infatti, lo Zulte Waregem ha annunciato l’ingaggio del difensore francese. Acquistato da Monchi per ben 6 milioni di euro, il centrale 20enne si trasferisce con la formula del prestito con diritto di riscatto, con la speranza di riuscire a ritagliarsi spazi importanti in prima squadra dopo aver giocato solamente con la Roma Primavera.

LEGGI ANCHE >>> Siviglia-Roma, le probabili formazioni: il dubbio di Fonseca

Siviglia-Roma streaming e dove vederla in diretta tv e su internet

Siviglia-Roma streaming e dove vederla in diretta tv su Sky: ecco i canali e le informazioni utili per seguire in diretta i giallorossi.
Siviglia-Roma streaming
Paulo Fonseca @Getty Images
Siviglia-Roma, partita secca valida per gli ottavi di finale di Europa League, in programma oggi in campo neutro in Germania a Duisburg alle 18:55, verrà trasmessa in tv da Sky Sport Uno (satellite, digitale terrestre e fibra) e Sky Sport 252 (satellite e fibra). La telecronaca sarà a cura di Riccardo Gentile con il commento tecnico di Lorenzo Minotti. A curare i collegamenti da bordocampo ci sarà Angelo Mangiante, mentre per Diretta Gol (Sky Sport Collection e Sky Sport 251, satellite e fibra) a raccontare la gara sarà Dario Massara. La partita di Europa League dei giallorossi sarà disponibile anche in streaming grazie al servizio Sky Go, riservato agli abbonati Sky: basta scaricare l’apposita app dal sito di Sky per seguire il match attraverso pc, tablet o smartphone. Un’altra possibilità è quella di acquistare un ticket di Now Tv – costo minimo di 14,99 euro – e attivare la visione per 24 ore in streaming inclusa naturalmente la partita dei giallorossi. Altrimenti il ticket mensile è di 29,99 euro al mese.

Siviglia-Roma streaming, le probabili formazioni (ore 18:55)

SIVIGLIA (4-3-3): Vaclik; Navas, Koundé, Diego Carlos, Reguilon; Jordàn, Fernando, Banega; Ocampos, de Jong, Munir. ROMA (3-4-2-1): Pau Lopez; Mancini, Ibanez, Kolarov; Bruno Peres, Cristante, Diawara, Spinazzola; Zaniolo, Mkhitaryan; Dzeko.
roma europa league
@Getty Images

Siviglia-Roma streaming, dove vederla, streaming no Hesgoal. Sconsigliamo l’uso dei siti illegali di streaming, che propongono questi eventi dal vivo in modo illegale e offrono il più delle volte una qualità video e audio scarsa, oltre a venire periodicamente oscurati dalle autorità di polizia informatica per violazione del diritto di riproduzione. Tra i più utilizzati c’è il sito Rojadirecta molto noto ma con cui spesso si corre il rischio ti ritrovarsi con seri problemi ai pc con possibili virus e abbonamenti che si attivano a nostra insaputa con un semplice clic.

Calciomercato Roma, la quota dei bookmaker per Castrovilli in giallorosso




Il calciomercato Roma è uno degli argomenti più caldi di quest’estate del 2020 insieme ovviamente alla cessione della società giallorossa.

Calciomercato Roma
Gaetano Castrovilli @Getty Images

Tanti movimenti ci saranno sicuramente in uscita, con il club che ha l’obiettivo di ridurre il monte ingaggi e racimolare delle somme importanti. Questo ovviamente non esclude rinforzi per mister Fonseca, che conta di avere una rosa importante a disposizione per far bene in Italia e anche in Europa. L’obiettivo primario per la prossima stagione rimane quello di approdare in Champions ed è per questo che dovranno arrivare delle pedine adatte al gioco del portoghese. Con l’arrivo di Friedkin inoltre, alcune trattative potrebbero sbloccarsi.

LEGGI ANCHE –>Calciomercato Roma, il vice-Dzeko può arrivare attraverso uno scambio

Calciomercato Roma, Castrovilli nel mirino

Come riporta Agipronews, la quota relativa al cambio di casacca – entro il prossimo 5 ottobre – di Gaetano Castrovilli, dal viola al giallorosso, è di “appena” 4,00 secondo gli analisti di Sisal Matchpoint. Questo vuol dire che c’è una relativa fiducia sul fatto che il calciatore possa lasciare la Fiorentina e accasarsi alla Roma.

I giallorossi infatti sembrano intenzionati a non mollare la presa e potrebbero fare un tentativo per il centrocampista, calciatore che ha ancora ampi margini di crescita e un ingaggio in linea con il tetto imposto dalla società. Il suo valore di mercato è di 35 milioni di euro, somma che la Roma potrebbe abbassare decisamente inserendo nella trattativa dei giocatori che piacciono molto al club del presidente Commissio. Il primo, e non è una novità, è Alessandro Florenzi. Altri giocatori che potrebbero essere nel mirino della Fiorentina sono anche Juan Jesus e i giovani Riccardi e Calafiori.

Siviglia-Roma, le probabili formazioni: il dubbio di Fonseca




Siviglia-Roma si gioca oggi giovedì 6 agosto per gli ottavi di finale di Europa League. Fischio d’inizio alle ore 18.55. Ecco le probabili formazioni.

Roma

Tutto pronto per questa gara secca che si disputa a Duisburg. Di fronte gli spagnoli, che più volte hanno vinto questo torneo, e una Roma che sogna di andare avanti per avere la possibilità di entrare nella Final Eight. Un match che per i giallorossi arriva in una fase importante dal punto di vista societario, con la trattativa tra Pallotta e Friedkin che sembra essere ormai avviata alle battute finali.

L’avversario dei giallorossi è di quelli che fanno tremare le gambe. Il Siviglia è una squadra organizzata, allenata da un ottimo tecnico come Lopetegui e che come ds può contare su Monchi, con un recente passato nella capitale. Nella Liga spagnola ha strappato il pass per la Champions League ed è una delle favorite per questare questa edizione dell’Europa League insieme allo United.

LEGGI ANCHE –>Calciomercato Roma, il vice-Dzeko può arrivare attraverso uno scambio

Le ultime sulle formazioni. Nel Siviglia in campo in difesa come esterni Jesus Navas e Reguilon, in attacco occhio alla velocità di Ocampos e Munir che potrebbero creare molti grattacapi ai difensori giallorossi. Pochi i dubbi in casa Roma. Fonseca ha annunciato che Zaniolo giocherà titolare come trequartista, c’è un solo dubbio a centrocampo con Cristante favorito su un Pellegrini non al meglio. Non ci sarà Smalling, tornato allo United per fine prestito, e nemmeno Veretout che deve scontare un turno di squalifica.

Siviglia-Roma, le probabili formazioni

SIVIGLIA (4-3-3): Vaclik; Navas, Koundé, Diego Carlos, Reguilon; Jordàn, Fernando, Torres; Ocampos, de Jong, Munir.
ROMA (3-4-2-1): Pau Lopez; Mancini, Ibanez, Kolarov; Bruno Peres, Cristante, Diawara, Spinazzola; Zaniolo, Mkhitaryan; Dzeko.

Cessione Roma, arriva la conferma ufficiale: il comunicato




La cessione della Roma da Pallotta a Friedkin è ufficiale, come reso noto tramite un comunicato da parte dello stesso club giallorosso.

Cessione Roma

Non ci sono più dubbi, è ufficiale: la Roma passa da Pallotta a Friedkin. Questo il comunicato ufficiale:

“ASRoma.com conferma che questa notte è stato raggiunto un accordo tra AS Roma SPV, LLC, l’azionista di maggioranza di AS Roma S.p.A, e il Friedkin Group per la vendita del Club.

I contratti sono stati firmati nella serata di mercoledì e AS Roma SPV, LLC ha inviato il seguente comunicato alla CONSOB.

AS Roma SPV, LLC (“AS Roma SPV”), azionista di maggioranza di AS Roma S.p.A. (il “Club”), annuncia la sottoscrizione di un accordo vincolante di acquisto di azioni con The Friedkin Group, Inc. (“Friedkin”) ai sensi del quale, tra le altre cose, AS Roma SPV cederà a Friedkin la sua partecipazione di controllo detenuta nel Club e alcune attività correlate, compresi i fondi che ha messo a disposizione del Club per supportare la sua prevista capitalizzazione, e Friedkin assumerà alcune passività relative al Club (l’”Operazione”).

L’Operazione sarà effettuata attraverso una cessione a Friedkin dell’intera partecipazione detenuta da AS Roma SPV nel Club pari all’86,6% del capitale sociale del Club, di cui una partecipazione diretta del 3,3% del capitale sociale del Club e di una partecipazione indiretta dell’83,3% detenuta da AS Roma SPV attraverso la sua controllata NEEP Roma Holding S.p.A. (“NEEP”), per un prezzo di acquisto pari a Euro 0,1165 per azione. Più in generale, l’Operazione prevede che Friedkin acquisisca, oltre al 100% del capitale azionario di NEEP, anche il 100% del capitale sociale di ASR Soccer LP S.r.l. e il 100% del capitale azionario di ASR Retail TDV S.p.A. L’Operazione è valutata in circa 591.000.000 di Euro.

L’Operazione dovrebbe concludersi entro la fine di agosto 2020 ed è soggetta a condizioni standard per questo genere di transazioni. In base a determinate condizioni, AS Roma SPV ha il diritto di risolvere gli accordi sottoscritti e trattenere l’importo versato in deposito a garanzia come commissione di risoluzione, nel caso in cui l’Operazione non si concluda entro il 17 agosto 2020 o prima di tale data, e tale termine non sia esteso da AS Roma SPV. Inoltre, fatte salve determinate condizioni, sia AS Roma SPV che Friedkin hanno il diritto di risolvere l’accordo sottoscritto senza trattenere alcuna commissione di risoluzione, nel caso in cui l’Operazione non si concluda entro il 31 agosto 2020.

Il completamento dell’Operazione comporterà l’obbligo per Friedkin di lanciare un’offerta pubblica obbligatoria sulle azioni in circolazione del Club (che rappresentano circa il 13,4% del capitale sociale del Club) ai sensi delle leggi e dei regolamenti applicabili.

Dopo l’annuncio alla CONSOB, Jim Pallotta, il presidente dell’AS Roma, ha dichiarato: “Sono lieto di confermare che abbiamo raggiunto un accordo con il Friedkin Group per la vendita dell’AS Roma. Questa notte abbiamo firmato i documenti e nei prossimi giorni lavoreremo assieme per completare il percorso formale e legale che porterà al passaggio di mano del Club. Negli ultimi mesi, Dan e Ryan Friedkin hanno dimostrato totale dedizione nel voler finalizzare questo accordo e nel guidare il Club positivamente. Sono certo che saranno dei grandi futuri proprietari per l’AS Roma”.

Dan Friedkin, Chairman e CEO del The Friedkin Group ha dichiarato: “Noi tutti al Friedkin Group siamo felici di aver fatto i passi necessari a diventare parte di questa città e club iconici. Non vediamo l’ora di chiudere l’acquisto il prima possibile e di immergerci nella famiglia dell’AS Roma”.

LEGGI ANCHE –>Calciomercato Roma, il vice-Dzeko può arrivare attraverso uno scambio

Cessione Roma, i primi cambiamenti

Come scrive Il Corriere dello Sport Guido Fienga è destinato comunque a rimanere, almeno per il momento, come punto di riferimento dirigenziale. Ma dopo il closing le cose potrebbero cambiare e il quadro dirigenziale è destinato a mutare. Il figlio di Dan Friedkin, Ryan, è destinato a seguire molto da vicino la Roma e si trasferirà in Italia, dove potrebbe essere affiancato da un manager di spessore.

Sono state inoltre confermate le voci di un ritorno di Gianluca Petrachi nella veste di direttore sportivo.

LEGGI ANCHE –>Calciomercato Roma, arriva un’offerta dall’Arsenal

Cessione Roma, club a Friedkin: Pallotta ha firmato




Cessione Roma Friedkin
Dan Friedkin a sinistra (Getty Images)

Cessione Roma, club a Friedkin nella notte italiana, Pallotta ha firmato i documenti e inizia una nuova era

‘Milanofinanza.it’ non ha dubbi: la Roma è di Dan Friedkin. Secondo il sito del quotidiano finanziario, nella notte italiane sono state apposte le firme per la cessione del club giallorosso al magnate californiano con base operativa in Texas. Un’operazione molto vicina ai 500 milioni che ha vissuto fasi concitate tra la giornata di martedì e di mercoledì, fino ad arrivare alla definitiva fumata bianca sancita dalla firma di James Pallotta. Friedkin ha già costituito una Newco a Londra per concludere il passaggio di proprietà.

LEGGI ANCHE >>> Cessione AS Roma, ipotesi ritorno clamoroso con la nuova proprietà

LEGGI ANCHE >>> Cessione Roma, Al Baker si ritira, Friedkin ora è a un passo

Cessione AS Roma, ipotesi ritorno clamoroso con la nuova proprietà




gianluca petrachi
Gianluca Petrachi @Getty Images

CESSIONE AS ROMA POSSIBILE RITORNO PETRACHI – Ore caldissime per il futuro societario del club capitolino, sempre più vicino ad essere passato di mano da James Pallotta al Friedkin Group. Giorni (o settimane) decisive dunque per la fase finale dell’era Pallotta conclusa come peggio non si poteva a livello di rapporto con i tifosi, mentre sul campo bisognerà vedere cosa farà la Roma in Europa League (domani ottavo di finale contro il Siviglia a Duisburg alle ore 18:55).

LEGGI ANCHE Calciomercato Roma, il vice-Dzeko può arrivare con uno scambio

LEGGI ANCHE Calciomercato Roma, l’agente di Schick: “Lipsia impossibile”

Nuova proprietà Roma, torna Petrachi?

Cessione Roma
Dan Friedkin a sinistra (Getty Images)

In serata sono arrivate clamorose indiscrezioni riguardo un ritorno in casa giallorossa. Infatti qualora si concludesse la cessione del club capitolino, il nuovo proprietario potrebbe far tornare nello staff dirigenziale il direttore sportivo Gianluca Petrachi, riferisce il giornalista de ‘Il Tempo’ Filippo Biafora durante un collegamento sull’emittente radiofonica ‘Tele Radio Stereo’.

LEGGI ANCHE Siviglia-Roma, l’annuncio di Fonseca su Ibanez e Zaniolo

Ritorno Petrachi difficile

Resta comunque molto difficile, ma non del tutto improbabile, un ritorno in auge dell’ex diesse del Torino, che comunque non si è lasciato bene con alcuni giocatori e con il tecnico Paulo Fonseca. Un ritorno di Petrachi potrebbe significare anche rivoluzione sulla panchina e in campo. Ipotesi reale, ma ancora molto lontana.

Calciomercato Roma, il vice-Dzeko può arrivare con uno scambio




Calciomercato Roma, con l’addio di Pallotta e l’arrivo di Friedkin salgono le possibilità di trattenere Dzeko. Serve comunque un vice: occasione Vlahovic dalla Fiorentina.

Calciomercato Roma
@getty images

Sono ore importantissime per il futuro della Roma, in campo e fuori dal campo. C’è da giocare un importante ottavo di finale di Europa League contro il Siviglia. E c’è la possibile cessione della società da Pallotta a Friedkin, che sembra ormai imminente.

Con l’arrivo di Friedkin salirebbero le possibilità di trattenere Dzeko, in odore di sacrificio in caso di mancata cessione del club per mettere a posto i conti in rosso di Pallotta.

Se come tutti i tifosi si augurano resterà Dzeko, ci sarà comunque bisogno di un suo vice più affidabile di Nikola Kalinic che tornerà all’Atletico Madrid. E soprattutto, vista l’eta dell’attaccante bosniaco, l’ideale sarebbe puntare su un giovane di prospettiva che in futuro potrebbe magari diventare l’erede di Dzeko.

LEGGI ANCHE >>> Cessione Roma, Al Baker si ritira, Friedkin ora è a un passo

LEGGI ANCHE >>> Europa League, Zaniolo verso l’undici titolare

Calciomercato Roma, ipotesi Vlahovic dalla Fiorentina

Calciomercato Roma
Vlahovic @ Getty Images

Un profilo che piace molto ai dirigenti della Roma è quello di Dusan Vlahovic. La Fiorentina si ritrova attualmente con tre attaccanti centrali: Kouamè, Cutrone e appunto Vlahovic. Vista la conferma di Iachini che punterà ancora sul 3-5-2, uno di questi è evidentemente di troppo. Il primo indiziato a lasciare è proprio Vlahovic. La Fiorentina sarebbe anche disposta a darlo in prestito per farlo crescere e riaccoglierlo in futuro, ma potrebbe vacillare in caso di proposta di acquisto a titolo definitivo, come riporta La Nazione.

La Fiorentina, come scritto nei giorni scorsi dal Corriere dello Sport, ha nel mirino parecchi giallorossi: Alessandro Florenzi, Juan Jesus e Calafiori. E a tale proposito non sono da escludere degli scambi tra le due società, senza dimenticare l’interesse della Roma anche per il centrocampista Castrovilli.

Siviglia-Roma, l’annuncio di Fonseca su Ibanez e Zaniolo




Siviglia-Roma, alla vigilia della partita secca degli ottavi di finale di Champions League l’allenatore Paulo Fonseca ha parlato in conferenza stampa.

Fonseca
Fonseca @getty images

E stavolta è stato meno misterioso del solito per quanto riguarda la formazione titolare, annunciando l’utilizzo di due calciatori in particolare.

La squadra le pare motivata?
I ragazzi sono molto motivati.

Con due giocatori talentuosi e tecnici come Zaniolo e Pellegrini sta pensando a una staffetta?
Penso che Pellegrini può anche giocare nella posizione di Veretout, come Cristante. Vedremo domani. Zaniolo giocherà domani. Il mio dubbio è tra Pellegrini e Cristante

Se il cambio di modulo fosse arrivato prima la Roma avrebbe reso di più?
Fare ipotesi di questo tipo non è una mia abitudine.

Quali sono le condizioni di Zaniolo?
Sarà titolare, quindi è pronto per giocare.

LEGGI ANCHE >>> Cessione Roma, Al Baker si ritira, Friedkin ora è a un passo

LEGGI ANCHE >>> Europa League, Zaniolo verso l’undici titolare

Siviglia-Roma, la squadra non pensa al cambio di socità

Fonseca
@getty images

Qual è il livello di concentrazione del gruppo, ora che c’è la possibilità del cambio societario?
Non pensiamo ad altre cose, siamo del tutto concentrati sul campo. Non ho bisogno di spronare la squadra, si tratta di gare per cui non è faticoso trovare motivazioni. Abbiamo fiducia, siamo pronti a giocare contro una squadra forte come il Siviglia.

Quanto perde la Roma senza Smalling e quanto è cresciuto Ibanez?
Era molto importante per noi, ma dobbiamo pensare a chi è qui. Al suo posto giocherà Ibanez, che prima dell’infortunio ha fatto sempre bene. Ho totale fiducia in lui.

È la partita più importante che disputa da allenatore?
Questo è un tipo di partita diversa, se non vinci stai fuori. Ne abbiamo solo una, ma tutte le partite sono importanti. Io voglio sempre lo stesso, questa partita non è diversa dalle altre. L’ambizione è la stessa delle altre gare.

Calciomercato Roma, l’agente di Schick: “Lipsia impossibile”




Calciomercato Roma, Pavel Paska, agente di Patrik Schick, ha parlato delle difficoltà del suo assistito di tornare a giocare nel Lipsia

calciomercato Roma
Patrick Schick @getty images

Nei primi posti per quanto riguarda i calciatori destinati a lasciare la Roma nel prossimo mercato, figura ormai da tempo il nome di Patrik Schick. Un amore mai sbocciato quello tra l’attaccante ceco e la piazza giallorossa, a causa delle sue prestazioni deludenti durante le sue due stagioni nella Capitale.

Nelle scorse settimane si sono ricorse molte voci su un suo possibbile trasferimento. Dapprima il centravanti è stato accostato al Milan con un’operazione che sarebbe andata in porto se sulla panchina dei rossoneri fosse arrivato il manager tedesco Ralf Ragnick.

Negli ultimi giorni invece si è parlato di un eventuale scambio con il Torino, prima con il difensore camerunese Nicolas Nkoluou e poi con Armando Izzo, visto l’imminente arrivo come allenatore dei granata di Marco Giampaolo che ha lanciato Schick ai tempi della Sampdoria.

In realtà la volontà del giocatore sarebbe quella di tornare al Lipsia, dove ha disputato l’ultimo stagione ritrovando la sua verve realizzativa. Una ipotesi sulla quale il suo agente è apparso però al momento pessimista.

LEGGI ANCHE >>> Cessione Roma, Al Baker si ritira, Friedkin ora è a un passo

LEGGI ANCHE >>> Europa League, Zaniolo verso l’undici titolare

Calciomercato Roma, le parole dell’agente di Schick

Calciomercato Roma Schick Izzo
Schick (Getty Images)

Pavel Paska ha rilasciato infatti una intervista al sito idnez.cz, in cui ha parlato della situazione attuale del suo assistito e in particolare delle difficoltà di un suo ritorno in terra tedesca.

Queste le sue parole: “Fino a quando il Lipsia sarà in Champions League, non commenteremo lo sviluppo delle trattative. Non vogliamo distrarre il giocatore o il club. Quando l’opzione è stata impostata era un momento diverso.”

“Allo stato attuale, la cifra per il riscatto è così alta che è impossibile farlo restare al Lipsia. Il coronavirus ha paralizzato l’intero mercato dei trasferimenti. Il Lipsia lo ha aiutato molto: si è infortunato quando è arrivato, è guarito e poi si è fatto male in Nazionale. Ma loro sono stati pazienti e credevano in lui.”

Per ora non c’è fretta. Ha ancora un contratto di due anni con la Roma. E il mercato è aperto fino al 5 ottobre“.
C. C.

Europa League, Zaniolo verso l’undici titolare




Europa League, Fonseca sembra essersi deciso a schierare dal primo minuto Nicolò Zaniolo nella sfida contro il Siviglia

Europa League
Nicolò Zaniolo (Getty Images)

Sono tanti i dubbi di formazione che attanagliano la mente del tecnico della Roma Paulo Fonseca in vista del match di Europa League in programmo domani a Duisburg contro il Siviglia.

In particolare l’allenatore portoghese dovrà sciogliere le riserve per quanto riguarda la linea offensiva da mandare in campo nella sfida contro gli andalusi dell’ex ds giallorosso Monchi. Una novità delle ultime ore in questo sesnso potrebbe essere rappresentata dall’intenzione del mister di schierare dal primo minuto Nicolò Zaniolo.

Secondo Radio Radio infatti, Fonseca dopo aver visto all’opera il 22 per 60 minuti sabato scroso contro la Juventus, sarebbe più che mai orientato a dargli questa chance da titolare in una gara di fondamentale importanza per il futuro dei giallorossi.

LEGGI ANCHE >>> Cessione Roma, Al Baker si ritira, Friedkin ora è a un passo

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Roma, Pastore ad un bivio: ipotesi rescissione

Europa League, staffetta Zaniolo – Pellegrini

Roma
Pellegrini (Getty Images)

Zaniolo ha mostrato subito di essere sulla via del pieno recupero dopo l’infortunio patito al legamento crociato del ginocchio destro nel gennaio scorso e il conseguente intervento chirurgico. Sin dalle prime partite in cui ha rimesso piede in campo la sua voglia di giocare si è mostrata lampante agli occhi di tutti.

E questo a dispetto di critiche e voci di mercato che lo vogliono sempre in procinto di lasciare la Roma. Sicuramente però c’è da dire che ancora il numero 22 non ha i 90 minuti nelle gambe. Per questo Fonseca starebbe pensando ad una staffetta Zaniolo – Pellegrini nel match di domani contro il Siviglia.

Anche Lorenzo è reduce dalla frattura del setto nasale rimediata nello scontro con Milenkovic durante la gara con la Fiorentina. Dopo l’intervento il calciatore ha ripreso in questi giorni ad allenarsi con i compagni indossando una maschera protettiva. Il suo impiego nella sfida europea non è in dubbio, ed è davvero probabile che entrerà a partita in corso per alternarsi proprio con Zaniolo.

C. C.