Serie A salva, c’è anche la Roma: comunicato UFFICIALE e ribaltone servito

Serie A salva, c’è anche la Roma assai interessata alla questione. C’è il comunicato ufficiale e il ribaltone è subito servito

Nessuna modifica alla norma. Il Decreto Crescita a quanto pare rimane vivo e vegeto. A spiegarlo è il sito Calcio e finanza che sottolinea come non dovrebbe esserci nessuna novità per il mondo del calcio. Che potrebbe quindi ancora usufruire degli sgravi fiscali che permettono alle società di prendere dei giocatori dall’estero pagando molte meno tasse di quelle che ci sarebbero.

Serie A salva, c'è anche la Roma: comunicato UFFICIALE e ribaltone servito
Pinto (LaPresse) – Asromalive.it

Tutto ruota attorno ad una frase contenuto nel comunicato che il Governo ha emanato al termine del Consiglio dei Ministri di ieri. “Invariate le disposizioni per i ricercatori, professori universitari e lavoratori dello sport già previste” si legge. E il portale in questione citando delle fonti interne al ministero dello sport, sottolinea che la norma rimarrà invariata. Un sospiro di sollievo per diversi club che avevano anche per questo motivo puntato a prendere dei giocatori dall’estero portandoli nella nostra massima serie.

Decreto Crescita, resta tutto invariato

Non tutti però sono contenti di questa norma. Soprattutto l’Assocalciatori guidata da Umberto Calcagno: “Continuo ad augurarmi- ha detto sempre a calcio e finanza – che venga eliminata, è una norma estremamente iniqua e continueremo a batterci affinché venga cancellata”. Sono state queste le parole del massimo dirigente dell’AIC.

Addio Decreto Crescita: cosa cambia per la Roma, panico in Serie A
Romelu Lukaku, attaccante della Roma (Lapresse) – Asromalive.it

Insomma, si continuerà in questo modo con questo sgravio fiscale che aiuta ovviamente i club a rinforzare le proprie squadre andando a prendere dei giocatori all’estero. Una cosa che evidente non piace a tutti. Vedremo quello che succederà nei prossimi giorni, anche per capire se rimarrà così anche la prossima stagione.

Impostazioni privacy