Roma-Slavia Praga, le forze dell’ordine la bocciano: comunicato UFFICIALE

Con un comunicato apparso sui propri profili social, hanno esternato tutto il loro disappunto: la proposta è stata immediatamente bocciata.

Manca sempre meno al fischio d’inizio di Roma-Slavia Praga. L’appuntamento dell’Olimpico, valido per la terza giornata del Gruppo G di Europa League, è in programma alle ore 21.

Roma-Slavia Praga, le forze dell'ordine la bocciano: comunicato UFFICIALE
Roma-Slavia Praga (LaPresse) – Asromalive.it

La gara contro i cechi potrebbe imprimere la svolta decisiva alla corsa qualificazione dei giallorossi, che vogliono staccare i cechi e conquistare tre punti molto importanti per consolidare la propria posizione al vertice del Gruppo G, staccando proprio lo Slavia Praga. Tuttavia, come già annunciato da José Mourinho nelle scorse settimane, la gara potrebbe rispondere non poche insidie. I giallorossi dovranno essere bravi ad approvare la gara in maniera equilibrata, sfruttando le occasioni che saranno capaci di costruirsi. Contestualmente, allo Slavia non mancherà di certo il supporto dei propri tifosi. Sono infatti attesi circa quattro mila tifosi che proveranno a sostenere i propri beniamini.

“Ave Slavia”: niente coreografia all’Olimpico, ecco il motivo

A tal proposito, non può non essere attenzionato l’ultimo messaggio comunicato via social dai supporters dello Slavia Praga. I tifosi cechi, infatti, avevano preparato una coreografia con la scritta ‘Ave Slavia’. Coreografia che, però, è stata bocciata dalle forze dell’ordine, che pensavano che potesse trattarsi di una scritta ‘derisoria’ nei confronti di Giulio Cesare.

Con un comunicato social, i tifosi dello Slavia Praga hanno rimarcato la loro posizione: “Avevamo preparato una coreografia con la scritta ‘Ave Slavia‘. L’abbiamo preparata per mesi. Tuttavia, le forze dell’ordine credevano che deridesse Giulio Cesare. Non era questo il nostro intento ed è una decisione assurda”.

Impostazioni privacy