Roma Calcio » AS Roma News » Mercato Roma, Preziosi: “Palacio alla Roma? preferisco non rispondere”

Mercato Roma, Preziosi: “Palacio alla Roma? preferisco non rispondere”

Il presidente del Genoa parla anche della mancata concessione dello stadio Olimpico per la finale di Tim Cup e degli stadi di proprieta’

Il patron del Genoa Preziosi (Getty Images)

ROMA MERCATO ROMA PALACIO PREZIOSI GENOA LEGA CALCIO TIM CUP STADIO OLIMPICO / GENOVA – Enrico Preziosi, patron del Genoa, ha lasciato le seguenti dichiarazioni in merito alle voci su un possibile arrivo di Palacio in giallorosso nella prossima stagione, sulla mancata concessione dell’Olimpico per la finale di Tim Cup e sugli stadi di proprieta’: “Non ero a conoscenza della polemica sullo stadio Olimpico come sede della finale di Coppa Italia. Ritengo che sia la Lega Calcio, in quanto rappresentante dei club, voglia avere la possibilità di decidere la sede. In modo indipendente. Sono anni che la finale si gioca a Roma, evidentemente si va sopra le righe nelle polemiche perché non portano da nessuna parte. Potrebbe esserci la provocazione di De Laurentiis che vuole semplicemente ribadire l’autonomia di scelta della Lega, facendo riferimento che in impianti più grandi si potrebbero ottenere introiti economici più grandi. Dopo ogni consiglio di Lega c’è sempre qualcuno che è pronto a bacchettarci. Tra questi c’è il Coni. Il Presidente non manca mai occasione per muoverci appunti. Gli riportano magari in modo diverso quello che emerge durante le nostre riunioni e si dà il via a botta e risposto infiniti. Io auspico che si smetta di parlare attraverso i giornali. Faccio un invito formale: ci si incontri in sedi istituzionali, le polemiche escano dai giornali e semmai ci si confronti civilmente. Le società di calcio devono essere indipendenti. Siamo società di capitali, siamo società che investono e che possono perdere centinaia di milioni. Dobbiamo avere autonomia. Siamo venti società che hanno costituito una Lega, non è possibile non poter godere di indipendenza. Se De Laurentiis parla di Londra e Parigi come sede, fa una provocazione. Sa bene che i tifosi non andrebbero all’estero. E’ chiaro che sia una provocazione ed è chiaro che in Italia servano stadi di proprietà. Serve buona volontà, è una grande lacuna per il calcio italiano, quando ho fatto l’Europa League con il Genoa mi sono vergognato perché rispetto alle altre Nazioni siamo molto indietro. Abbiamo le nostre responsabilità ma fare impresa in Italia è una cosa difficile, c’è sempre qualche paletto. Ribadisco che dobbiamo andare in un’altra direzione. Evitare polemiche attraverso i media e incontrarci in sedi istituzionali per pianificare il futuro del calcio“. Il patron dei Grifoni parla anche di mercato: “Palacio alla Roma? Abito a Genova e so quanto Palacio sia nei cuori dei tifosi. Quindi alla domanda preferisco non rispondere, in nessun senso“.

 

Andrea Tocci