Roma Calcio » AS Roma News » Interviste Esclusive » Rubrica – Aspettando Euro 2012: Svezia

Rubrica – Aspettando Euro 2012: Svezia

Quattordicesima puntata con lo speciale di Asromalive.it che presenta le 16 compagini che prenderanno parte alla fase finale di Euro 2012. E’ il turno della Svezia di Hamren

Una formazione della Svezia

RUBRICA ASPETTANDO EURO 2012 SVEZIA / WEB – Una delle nazionali scandinave più complete ed esperte che parteciparanno alla fase finale di Euro 2012 è sicuramente la Svezia. La squadra gialloblu è ormai da anni una vera e propria outsider di certe competizioni internazionali, a partire da quel prestigioso terzo posto ottenuto ai Mondiali di Usa ’94 trascinata da fuoriclasse come Brolin, Andersson e Thern. La nazionale svedese ha ottenuto il pass per gli Europei ucraino-polacchi piazzandosi come miglior seconda in assoluto nel girone di qualificazione vinto dall’Olanda, totalizzando 24 punti in 10 incontri. La Svezia è stata inserita nel girone D assieme ad Ucraina, Francia ed Inghilterra.

I precedenti agli Europei. Andando indietro con la memoria, non si può parlare di Svezia senza citare il primo Europeo a cui ha preso parte automaticamente, quello del 1992 disputato proprio nel paese scandinavo. La beffa in quel caso fu doppia, visto che i padroni di casa fuorono sconfitti in extremis in semifinale dalla coriacea Germania e poi furono costretti ad assistere al trionfo nella finalissima di Stoccolma dei cugini della Danimarca, forti di una rivalità storica. Nelle ultime tre edizioni dell’Europeo la Svezia si è sempre qualificata per le fasi finali, senza però ottenere grossi risultati; il migliore resta il quarto di finale nell’edizione del 2004 dopo il famoso ‘biscotto‘ inflitto all’Italia nella fase a gironi con il pareggio per 2-2 proprio con la Danimarca, che segnò il passaggio delle due nazioni scandinave al turno successivo e l’eliminazione degli azzurri.

Il commissario tecnico. Erik Hamrén è l’esperto selezionatore della nazionale svedese. Classe 1957, il ct non vanta una grande carriera da calciatore professionista, visto che ha navigato sempre nelle serie inferiori. Dal 1987 ha cominciato ad allenare, dando il via ad una carrira da tecnico che lo porterà ad una buona risonanza in tutta la Scandinavia. L’ultimo impiego di livello prima di divenire ct della Svezia è stato quello di coach del prestigioso club norvegese del Rosenborg. Dal 2009 ha sostituito come commissario tecnico del suo paese lo storico Lars Lagerbäck, chiamato a guidare la Nigeria ai Mondiali del 2010. Nel palmares di Hamrén spiccano tre coppe nazionali svedesi, un titolo danese ed uno più recente in Norvegia.

La stella. Senza ombra di dubbio la Svezia si metterà a servizio del suo leader indiscusso Zlatan Ibrahimovic, celeberrimo centravanti soprattutto nel campionato italiano. Di chiare origini balcaniche, Ibra è un vero e proprio uomo squadra, avendolo dimostrato in tutte le squadre di club in cui ha militato; cresciuto nel Malmö, squadra della sua città natale, è stato visionato dall’Ajax appena ventenne e portato come talento emergente nell’Eredivisie. Dopo essere maturato con i lancieri si è trasferito alla Juventus nel 2004 dove ha conquistato i suoi primi due scudetti italiani (poi revocati dopo Calciopoli). Nel 2006 passa all’Inter dove è capace di trascinare i suoi compagni a ben tre titoli nazionali consecutivi prima dell’onerosa cessione al Barcellona. Torna dopo un anno a Milano, sponda rossonera, vincendo lo scudetto 2011 e piazzandosi secondo nell’ultima stagione. La carriera nella nazionale svedese non è stata affatto tutta rose e fiori per Ibra, visto che tra litigi e fughe notturne, ha spesso rischiato il posto, soprattutto nella gestione Lagerbäck. Nel 2010 aveva addirittura annunciato l’addio alla nazionale, salvo ripensarci qualche mese dopo ottenendo anche la fascia di capitano. Ha totalizzato finora 31 reti in 77 incontri con la sua Svezia.

La Rosa per Euro 2012:

1 Isaksson (Psv Eindhoven)· 2 Lustig (Celtic Glasgow)· 3 Mellberg (Olympiakos)· 4 Granqvist (Geona)· 5 M. Olsson (Blackburn)· 6 Elm (AZ Alkmaar)· 7 Larsson (Sunderland)· 8 Svensson (Elfsborg)· 9 Källström (Lione)· 10 Ibrahimović (Milan)· 11 Elmander (Galatasaray)· 12 Wiland (Copenaghen)· 13 J. Olsson (West Browmich)· 14 Hysén (Goteborg)· 15 Antonsson (Bologna)· 16 Wernbloom (Cska Moska)· 17 Safari (Anderlecht)· 18 Holmén (Istanbul)· 19 Bajrami (Twente)· 20 Toivonen (Psv Eindhoven)· 21 Wilhelmsson (Al-Hilal)· 22 Rosenberg (Werder Brema)· 23 Hansson (Helsinborg)

Keivan Karimi