Roma Calcio » AS Roma News » Diario del Giorno, 51 anni fa la vittoria in Coppa delle Fiere. Il nuovo stadio a Tor di Valle?

Diario del Giorno, 51 anni fa la vittoria in Coppa delle Fiere. Il nuovo stadio a Tor di Valle?

Nella giornata celebrativa dei 51 anni dalla vincita della Coppa nelle Fiere, si è parlato del nuovo stadio. Dodò potrebbe esserci a Genova. Paura per Osvaldo ma si è trattato solo di una contusione

Un'immagine della tifoseria giallorossa

DIARIO DEL GIORNO 51 ANNI FA VITTORIA COPPA FIERE NUOVO STADIO TOR DI VALLE / ASROMALIVE.IT – 11 Ottobre 2012. Sono passati ben 51 anni dalla conquista dell’unico trofeo internazionale vinto dalla Roma: la Coppa delle Fiere, l’antesignana dell’Europa League. Era l’11 Ottobre del 1961. La società ha voluto ricordare l’evento con un post sul proprio sito ufficiale, dove è narrata la storia del match con il quale i giallorossi vinsero il trofeo: Roma – Birmingham 2-0.

Il nuovo stadio. Una giornata fondamentale sul fronte stadio. Già in mattinata molti quotidiani e siti sportivi hanno riportato la notizia di come si stesse definendo l’accordo per Tor di Valle, il cui terreno è nelle mani di Luca Parnasi. Il costruttore romano, è stato detto, starebbe dialogando con la Roma e con Unicredit e l’annuncio potrebbe arrivare all’inizio della prossima settimana. Nell’arco della giornata, sono arrivate una serie di dichiarazioni al riguardo. Prima ha parlato Claudio Fenucci: ”Vanno ancora fatte una serie di valutazioni, il piano è molto complesso. Noi metteremo, nello stadio, la Hall of Fame e trasmetteremo un’immagine di sicurezza migliore”. Quindi è stata la volta del sindaco Alemanno: ”Credo che le nostre squadre possano prescindere anche dalla legge sugli stadi per averne uno loro. Abbiamo atteso molto, ci sono state difficoltà e problemi di accordo tra i partiti ma, sono sicuro che almeno uno stadio verrà fuori entro la fine dell’anno”. Ha invece un po’ frenato gli entusiasmi il Presidente del XII municipio, Pasquale Calzetta, ricordando che la notizia deve essere supportata da fatti concreti e che lui non ha avvertito alcuna accelerazione al riguardo. Anche il delegato allo Sport per il Comune di Roma, Alessandro Cochi ha invitato alla calma: ”Già da diversi mesi stiamo parlando dello stadio della Roma, siamo in contatto con la società e abbiamo visto l’advisor. Qualcosa di fattibile per il piano regolatore c’è, ma manca la legge sugli stadi”. Il consigliere ha inoltre individuato il maggiore ostacolo nella ”matassa amministrativa e politica”. Al margine dell’assemblea dell’associazione dei costruttori romani Acer, è intervenuto il principale interessato della faccenda, Luca Parnasi che però si è limitato a dire che si tratta di una procedura complessa e quindi di aspettare. Infine, in serata, è arrivata la smentita dell’Eni sulle trattative con la Roma per le aree intorno al Gazometro.

Tensioni e paure in casa Roma. Oggi, la Gazzetta dello Sport ha riportato un articolo in cui si sosteneva che ieri sarebbe avvenuto un incontro tra Zeman, Baldini e Sabatini. I due dirigenti avrebbero consigliato al boemo di essere più diplomatico nelle dichiarazioni alla stampa, riferendosi a quanto detto su De Rossi e Osvaldo nel post partita di Roma – Atalanta (”pensano più ai fatti loro che alla squadra”). Il tecnico però avrebbe precisato che si riferiva alle posizioni in campo: Osvaldo avrebbe rifiutato di giocare a destra, mentre De Rossi si sarebbe opposto alla decisione di Zeman di giocare da intermedio di centrocampo. Per tutta risposta, l’italo-argentino ha dichiarato: ”In questi giorni ho sentito un sacco di stupidaggini sul mio conto”. E proprio il numero 9 della Roma, oggi, in allenamento a Coverciano con la Nazionale, si è scontrato, durante la partitella, con il portiere del Psg Salvatore Sirigu. Osvaldo è rimasto a terra circa 5 minuti, accusando forte dolore. Si è trattato, per fortuna, solo di una contusione alla tibia che, a detta dei medici, si assorbirà in poco tempo.

Aspettando Dodò. C’è attesa per vedere finalmente in campo Dodò. Il brasiliano sta recuperando dal brutto infortunio del 16 Novembre scorso (curiosità: lo stesso giorno in cui si infortunò Burdisso), quando si ruppe il legamento crociato anteriore.Oggi il terzino ha partecipato all’allenamento ma ha svolto lavoro sulla sabbia perché il sintetico potrebbe fargli sforzare troppo il ginocchio. Probabilmente sarà tra i convocati per Genova e potrebbe risolvere diversi problemi a Zeman: Balzaretti, infatti, per fargli posto, potrebbe essere spostato a destra.

Marco Pennacchia