Roma Calcio » AS Roma News » Roma, Compagnoni (Sky Sport): “Fossi stato in Baldini non avrei fatto quella conferenza stampa”

Roma, Compagnoni (Sky Sport): “Fossi stato in Baldini non avrei fatto quella conferenza stampa”

La voce di Sky si esprime sulle vicende dei giallorossi

Maurizio Compagnoni

ASROMA COMPAGNONI CRITICA BALDINI / ASROMALIVE.IT – A poche ore dalla partita con l’Atalanta, la redazione di GazzettaGialloRossa.it, ha avuto il piacere di fare il punto della situazione in casa giallorossa con la storica voce di Sky, Maurizio Compagnoni. Ecco quanto detto:

Sulla conferenza di Baldini?

“Secondo me è stato inutile fare la conferenza stampa. Io fossi stato in lui, l’avrei evitata. I risultati non li fanno soltanto i punti, ma anche il comportamento e la crescita della squadra. A questo punto le chiacchiere stanno a zero ed è tempo di fare i fatti. Siamo alla sesta di campionato, ma per carità non è successo nulla, anzi qualcosa da cui ripartire c’è”.

Sul mercato della Roma?

“Mi lascia molto perplesso, in certi reparti c’è abbondanza e altri sono scoperti e qui non ci sono chiacchiere che tengano. Ritengo comunque Baldini e Sabatini dei dirigenti molto bravi”.

Sull’attacco alla stampa?

“Per un dirigente esperto come lui, mi è sembrata un uscita che non gli appartiene. E’ una cosa che succede nelle squadre di provincia e noi stiamo parlando della Roma e della Capitale d’Italia. Non avrà ricevuto critiche costruttive da parte della stampa, ma non mi sembra il caso di reagire così”.

Sul campionato della Roma?

“Sono i fatti che parlano, e attualmente danno torto all’attuale gruppo dirigente. Non sarei sorpreso se tra pochi mesi questa situazione potesse ribaltarsi. La Roma è una squadra che ha dei valori decisamente importanti”.

Sulle scelte di Baldini?

“L’unica scelta clamorosamente sbagliata, mi è sembrata quella di Luis Enrique. Poi ritengo che Daniele Lo Monaco sia stato uno dei migliori responsabili dell’area comunicazione che ha avuto la Roma negli ultimi 20 anni, che Tancredi non è uno sprovveduto e per quanto riguarda Gago, ho sempre sostenuto che era folle pensare di farlo giocare da intermedio”.

Su Destro?

“Il problema non è stato prendere Destro, ma è stato tenere Osvaldo. L’italoargentino sta giocando molto bene e quindi mi chiedo: che hai preso a fare Destro?”.

Su Perrotta?

“E’ un grande professionista, che ha dato tanto alla Roma. Se Zeman in questo momento lo ritiene adatto al 4-3-3 va bene, per il resto se devi pagarlo è anche giusto che giochi”.

Sul futuro?

“Credo che Zeman si possa riprendere la Roma, non tanto facendo giocare Perrotta, ma con risultati e prestazioni. Da uno bravo come lui mi aspetto che la squadra cominci a correre e a giocare. In questo momento mi aspetto la prestazione prima del risultato”.