Roma Calcio » AS Roma News » Serie A, Atalanta-Parma 2-1: c’è il sorpasso in classifica

Serie A, Atalanta-Parma 2-1: c’è il sorpasso in classifica

 I bergamaschi tornano alla vittoria dopo 3 sconfitte consecutive

SERIE A ATALANTA PARMA/ ASROMALIVE.IT – Anticipo delle 18 per questa sedicesima giornata di serie A. Di fronte, in una gelida Bergamo, l’Atalanta di Colantuono e il Parma del bergamasco Donadoni. Allo stadio “Atleti Azzurri d’Italia” si affrontano due squadre che, se non fosse per la penalizzazione dell’Atalanta, avrebbero lo stesso numero di punti, 20.

Ecco le due formazioni:

Atalanta (4-4-2): Consigli, Bellini, Lucchini, Manfredini, Peluso; Schelotto, Radovanovic, Cigarini, Bonaventura; Moralez, Denis.

Parma (3-5-2): Mirante; Zaccardo, Paletta, Lucarelli; Biabiany, Marchionni, Acquah, Parolo, Gobbi; Amauri, Sansone.

La partenza è tutta di marca atalantina. Al 4′ Denis segna il gol del vantaggio per la squadra di casa. Cross dalla destra di Schelotto, il Tanque incorna e la mette dentro: difesa del Parma completamente ferma con Zaccardo che lo ha lasciato libero di saltare. Il Parma non ha idee (soprattutto Marchionni) e Amauri è molto ben marcato nonostante sia volenteroso. La squadra di casa finisce così col dominare la prima frazione di gioco e arriva al gol del raddoppio. Al 38′ Denis entra in area e calcia in diagonale, Mirante respinge soltanto e Peluso anticipa Biabiany da un passo per il 2-0 meritatissimo. Ma la palla è rotonda e anche una squadra che non ha prodotto quasi nulla, può arrivare al gol. Al 45′ cross dalla destra di sinistro di ZaccardoAmauri svetta e incorna un gran colpo di testa che Consigli forse battezza (sbagliando) fuori. Il Parma dunque è ancora in partita, benchè non lo meriti. Ma questo è il bello del calcio.

Nella ripresa, almeno all’inizio, ci si aspettava un Parma che, per forza d’inerzia, cercasse più spesso la porta di Consigli, ma così non è stato. Al 9′ è costretto ad uscire Mirante a causa di un problema alla schiena e gli subentra il portiere di riserve Pavarini. La squadra gialloblù continua a non giocare a calcio e l’Atalanta cerca di portare a casa il risultato senza strafare. Al 67′ poi Paletta si permette anche di sbagliare un gol clamoroso: punizione dalla destra, l’argentino è liberissimo in area e deve solo insaccare di testa ma la mette fuori di molto. Anche Amauri, 10 minuti dopo, sfiora il gol di testa in tuffo su gran cross di Marchionni. L’Atalanta sfrutta gli spazi che si creano ma sia Denis che De Luca sbagliano buone occasioni. I 5 minuti di recupero non cambiano il risultato e i bergamaschi posso tornare al successo dopo 3 sconfitte consecutive e sorpassano proprio i rivali con 21 punti in classifica.

Valerio De Santis