Roma Calcio » AS Roma News » As Roma, La psicologa: “La vittoria in Coppa Italia ha rinforzato la posizione di Zeman”

As Roma, La psicologa: “La vittoria in Coppa Italia ha rinforzato la posizione di Zeman”

Il parere dell’esperta in merito alle ripercussioni sul piano psicologico della sudata vittoria contro la Fiorentina nella Tim Cup

coppa italia

AS ROMA PSICOLOGA / ASROMALIVE.IT – Lo scorso anno con Luis Enrique una delle novità in casa Roma fu il mental coach la cui funzione è stata sempre piuttosto oscura e il cui risultato è stato quantomeno opinabile.

In ogni caso, è indubbio che il fattore psicologico rivesta un ruolo fondamentale in ogni attività agonistica e che spesso possa essere addirittura determinante per la prestazione. Nel calcio si chiama in causa la scienza di Freud ogni qualvolta si parla della cosiddetta “mentalità” che, a dir la verità, nei giallorossi rappresentata un punto critico.

Ha parlato un’addetta ai lavori, la psicologa Antonella Coricello psicologa e psicoterapeuta del Centro di Psicologia di Roma. La dottoressa si è soffermata sui possibili effetti sul piano mentale per la squadra giallorossa, della vittoria ottenuta in Coppa Italia contro la Fiorentina. Queste le sue parole a Centro Suono Sport: “La vittoria potrà avere sicuramente una ripercussione positiva sul piano motivazionale, perché è stata ottenuta in condizioni di emergenza. Gli sforzi prodotti da ciascuno sono stati premiati con un prezioso risultato per la squadra, quale la conquista delle semifinali della competizione. In questo modo, sale l’autostima, sia del singolo, che del gruppo. Non solo, ma aumenta anche la fiducia nel proprio allenatore. Questa vittoria va, infatti, a rinforzare ed a legittimare la posizione di Zeman all’interno dello spogliatoio, perché il mister ha dimostrato di non essere un integralista, contestazione che gli viene spesso mossa, ma un allenatore che ha delle idee precise, che ama applicare, ma che all’occorrenza è disponibile a modificare. Aggiungo che è un peccato che la semifinale di ritorno sia stata rinviata ad aprile, perché la Roma avrebbe potuto sfruttare il momento favorevole prodotto dall’entusiasmo e dalla coesione ritrovata“.