Roma Calcio » AS Roma News » Roma-Genoa, Bertolacci: “Conto di esserci, Totti un simbolo e un modello”

Roma-Genoa, Bertolacci: “Conto di esserci, Totti un simbolo e un modello”

Bertolacci ci sarà all’Olimpico, nonostante una gastroenterite

Bertolacci presentato al Genoa

Bertolacci presentato al Genoa

ROMA GENOA BERTOLACCI TOTTI FLORENZI / ASROMALIVE.IT – Prima della sfida tra Roma e Genoa di domenica sera all’Olimpico, Andrea Bertolacci, che ha militato nelle fila delle giovanili giallorosse per 3 anni, parla della partita e del capitano giallorosso. Colpito in questi giorni da una gatrenterite che ha messo in dubbio la sua presenza domenica commenta: “Passerà, all’Olimpico conto di esserci…”.

A luglio aveva iniziato ad allenarsi con la Roma, agli ordini di Zeman. Domenica ritroverà vecchi amici come Florenzi, incontrerà il suo capitano, Francesco Totti: “Gli chiederò se me presta l’elisir di lunga vita, una stagione pazzesca la sua, è in forma smagliante. Nonostante le soddisfazioni avute in carriera, dimostra ogni volta quanto le motivazioni contino e che razza di professionista sia. E’ un simbolo, un esempio da prendere come modello”.

Il centrocampista parla anche del suo amico di sempre, Alessandro Florenzi: “Alessà? E’ come un fratello, mi basta guardarlo per capire che pensi… E’ in ascesa, un centrocampista tecnico e generoso, uno dei giovani emergenti nel campionato italiano. E’ stato bravo a ritagliarsi un ruolo importante in una squadra di campioni. Lui per la Roma si taglierebbe le dita delle mani. Facciamo così, mettiamo in palio una cena: il primo che farà un tunnel all’altro, caccerà i soldi…”.

Bertolacci commenta anche sul suo futuro: “Guardo avanti, non indietro. Nel nostro sistema ho trovato una collocazione utile, ma penso che ognuno debba pensare soprattutto al modo per migliorarsi, allenarsi a ritmi sempre più alti, ambire a elevare lo standard della continuità. La classifica impone di badare al sodo, perché dovremo lottare sino all’ultimo. Ci aspettano tre gare molto toste, a cominciare da quella di domenica”.